Elegant Gothic Aristocrat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Accessori come il cilindro sono comuni nello stile EGA

La moda Elegant Gothic Aristocrat (moda gotica aristocratica) è stata creata nel 1999 dallo stilista e musicista giapponese Mana per il suo marchio Moi-même-Moitié fondendo la moda aristocratica e moda gotica. Fulcri della diffusione di questo stile sono il quartiere di Tokyo Shinjuku e la città di Nagoya, in Giappone.

Mana definì questa moda Elegant Gothic Aristocrat (EGA), dicitura che poi la stampa e il grande pubblico, soprattutto in Europa, semplificarono come Gothic Aristocrat . Questo per indicare anche l'intero stile; infatti il suffisso elegant può essere utilizzato solo per indicare i capi "originali", quelli della casa di moda Moi-même-Moitié, la prima ad utilizzare la parola gothic per indicare la moda aristocratica.

Lo stile del Gothic Aristocrat si basa sul concetto di androginia . Solitamente si limita all'uso di colori come il nero, il bianco e toni scuri in generale (soprattutto del blu e viola, favoriti da Mana), fondando l'immagine sull'eleganza, sulla semplicità e sulla linearità; in contrasto con lo stile Gothic Lolita infatti, gli abiti e specialmente le lunghe gonne e i pantaloni EGA risultano composti, severi ed essenziali. I tipici piercing e tatuaggi goth non sono solitamente compatibili con questo tipo di abbigliamento, anche se generalmente sia uomini che donne portano un trucco scuro, pesante e marcato con questi abiti.

Sono ovviamente comuni accessori che ricordano uno stile aristocratico e in parte vittoriano, come cilindri e bombette, bastoni da passeggio eleganti, ombrelli particolari, cravatte. Gli abiti hanno un taglio classico, i cappotti, spesso lunghi fino ai piedi, hanno una forma lineare, ordinata, le gonne sono lunghe e larghe, spesso a pieghe, ma risultano compatte e sobrie. Nell'abbigliamento femminile sono talvolta comuni veri corsetti.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]