Elaine Scarry

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Elaine Scarry (30 giugno 1946) è un'accademica, insegnante e saggista statunitense, professoressa di Lingua e Letteratura Inglese e Americana e "Walter M. Cabot Professor of Aesthetics and the General Theory of Value" alla Harvard University. I suoi interessi includono la Teoria della Rappresentazione, il Linguaggio del Dolore Fisico e la Struttura della Creazione Verbale e Materiale nella Creazione Artistica, nella Scienza e nella Giurisprudenza.

È autrice de La sofferenza del corpo, che è conosciuto come uno studio esaustivo sul dolore e sul modo di infliggerlo. In quest'opera, sostiene che il dolore fisico conduce alla distruzione ed allo sfacelo del mondo umano, mentre la creazione umana, all'opposto dello spettro, conduce alla creazione del mondo.

Il suo lavoro del 1999, Dreaming by the Book, vinse il Truman Capote Award per la Critica Letteraria nel 2000.[1][2]

Nel 1998, Elaine Scarry, una non-scienziata, realizzò un articolo, The Fall of TWA 800: The Possibility of Electromagnetic Interference, che apparve nella New York Review of Books.[3][4] La teoria di base dell'articolo, che non gode del supporto della maggior parte degli ingegneri e scienziati, è che un'interferenza elettromagnetica di un aereo P-3 Orion possa aver causato l'esplosione del serbatoio centrale di carburante. La Scarry successivamente pubblicò un altro articolo ipotizzando che un altro infausto incidente aereo, quello relativo ad un EgyptAir 990, fu causato da un'interferenza elettromagnetica del tipo che può derivare da una trasmissione da una fonte militare situata nella vicinanza dell'incidente aereo. Questo articolo, intitolato "La caduta di un EgyptAir 990", fu anche pubblicato nella New York Review of Books, il 5 ottobre del 2000.[5] In una critica all'ipotesi della Professoressa Scarry, il Professor Didier de Fontaine, Professore Emerito a Berkeley, ritiene non scientifiche le sue tesi, concludendo che essa faccia "scienza voodoo". Si veda anche "Concerning the Fall of TWA 800, Swissair 111 and EgyptAir 990: The Unfriendly Skies Scenario".[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Recipients of the Truman Capote Award for Literary Criticism, Iowa Center for the Book. URL consultato il 7 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 26 luglio 2011).
  2. ^ (EN) Elaine Scarry and Philip Fisher Share Capote Literary Award, Harvard Gazette Archives, 6 aprile 2000. URL consultato il 7 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 3 settembre 2006).
  3. ^ (EN) The Fall of TWA 800: The Possibility of Electromagnetic Interference, The New York Review of Books, 9 aprile 1998. URL consultato il 7 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 3 novembre 2011).
  4. ^ (EN) Elaine Scarry, The Fall of TWA 800: The Possibility of Electromagnetic Interference, cryptome.org. URL consultato il 6 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 23 ottobre 2011).
  5. ^ (EN) Elaine Scarry, The Fall of EgyptAir 990, The New York Review of Books, 5 ottobre 2000. URL consultato il 7 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2010).
  6. ^ (EN) Didier de Fontaine, Concerning the Fall of TWA 800, Swissair 111 and EgyptAir 990 - The Unfriendly Skies Scenario, University of California, Berkeley. URL consultato il 6 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 19 luglio 2011).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Elaine Scarry, Sulla bellezza e sull'essere giusti, trad. Romano Salvatore, Milano, Il Saggiatore, 2001, pp. 128, ISBN 88-428-0988-8.
  • Elaine Scarry, La sofferenza del corpo. La distruzione e la costruzione del mondo, trad. Giovanna Bettini, Bologna, Il Mulino, 1990, pp. 528, ISBN 88-15-02683-5.

Controllo di autorità VIAF: 12347347