Ela Weber

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Manuela Hannelore Weber

Manuela Hannelore Weber detta Ela (Dettelbach, 13 marzo 1966) è una showgirl tedesca.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi[modifica | modifica wikitesto]

Già a 15 anni iniziò a lavorare come modella, facendo anche uno stage a New York nel 1984. Dopo aver esercitato da giovanissima la professione di benzinaia[1], notizia di risalto in Italia al momento del suo grande successo, arriva nel 1988 nel Belpaese, partendo come indossatrice per poi entrare in televisione con la trasmissione Telecamere a richiesta, un programma su Canale 5 condotto da Alessandro Ippoliti.

Ma il successo arriva nel 1996 con Tira e molla, come assistente di Paolo Bonolis per la conduzione della trasmissione: qui le viene attribuito dallo stesso Bonolis il divertente soprannome di Sellerona (grosso sedano, tipico nomignolo romanesco attribuito alle persone di notevole statura, infatti la Weber è alta 1.80 metri)[2]. Il 1996 è un anno molto fortunato per la showgirl teutonica che partecipa a due commedie cinematografiche di successo: Uomini senza donne di Angelo Longoni ed A spasso nel tempo di Carlo Vanzina. Poi dal 1998 al 2000 è il volto femminile di Goleada su TMC insieme a Massimo Caputi, e nello stesso anno si trasforma in "maestrina" di tedesco per il Tappeto Volante di Luciano Rispoli; sempre su TMC conduce Crazy Camera, contenitore di videoclip e candid camera.

In questi anni torna al cinema interpretando se stessa nei film di Neri Parenti Paparazzi (1998) e Tifosi (1999). Non sono da dimenticare neanche le numerose partecipazioni alla famosa trasmissione sportiva Il Processo Di Biscardi, in onda il lunedì sera, negli anni 1998 e 1999. Sempre nel 1998 è testimonial pubblicitario di Auricchio, marca produttrice di provoloni: la Weber ha girato diversi spot nei quali indica di gustare tale formaggio nella sua variante piccante, da lei pronunciato come "picanto"[3]. Nelle estati del 1999 e del 2000 è alla guida con Gigi Sabani di Sette per uno, un programma ideato da Jocelyn.

Gli anni 2000[modifica | modifica wikitesto]

L'11 dicembre 2000 conduce insieme a Massimo Giletti dall'Auditorium del Foro Italico di Roma la cerimonia di premiazione del FIFA World Player 2000, durante la quale sono stati premiati Diego Armando Maradona e Pelé come "Migliori calciatori del secolo". Poi è a Domenica in nella stagione 2001/2002 con Carlo Conti, Mara Venier e Antonella Clerici. Nel 2001 recita anche in Se lo fai sono guai di Michele Massimo Tarantini.

Dopo qualche anno di assenza dagli schermi, nella primavera del 2004 è tra i concorrenti della prima edizione del reality show La fattoria, in onda su Italia 1 e condotto da Daria Bignardi e Daniele Bossari, dal quale viene eliminata dopo tre settimane al televoto con Donatella Rettore. Nel 2008 incide un singolo, intitolato Voglio solo amare[4], e prende parte ad un secondo reality show partecipando alla sesta edizione dell'Isola dei famosi, condotta da Simona Ventura con l'inviato Filippo Magnini, entrando come riserva in sostituzione di Flavia Vento, che casualmente aveva condiviso con lei l'esperienza del reality La fattoria partecipando entrambe alla prima edizione: dal reality viene eliminata nel corso della nona puntata con il 60% dei voti[5].

Gli anni 2010[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2013, assieme a Mattia Poggi, conduce Pasta, pasta und pasta su Alice Kochen.[6] Dal 2014, sempre assieme a Mattia Poggi, conduce Il piatto è servito su Alice.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

  • Il 12 luglio 2009 si sposa con la guardia del corpo Andrea Bonacci presso lo stabilimento Waterfront di Focene. Al posto dei regali di nozze gli sposi hanno chiesto a tutti gli ospiti di fare una donazione all'associazione Aquilone Blu ONLUS per la realizzazione di un'area ludico-didattica in favore dei bambini terremotati dell'Aquila. Anche i proventi della vendita dell'esclusiva ai giornali sono stati donati per il progetto Aiutiamo i bambini dell'Abruzzo di Aquilone Blu ONLUS.[7]
  • Nel 2002 il giornalista Roberto D'Agostino pubblica sul suo sito Dagospia una foto della rivista Playmen datata 1993, in cui sarebbe ritratta la Weber in atteggiamenti softcore con un'altra modella. La foto non risultò poi ritrarre la bionda tedesca, che nel 2005 ha ottenuto un risarcimento per danni morali e professionali e ha vinto una causa per diffamazione.[8]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I nostri primi dieci anni
  2. ^ Ela Weber, il ritorno (con amore) della “Sellerona”, Oggi, 24 settembre 2012
  3. ^ Auricchio "picanto", iustitia.it
  4. ^ Ela Weber - Voglio Solo Amare (2008 - singolo), orrorea33giri.it
  5. ^ Isola dei famosi, eliminata Ela Weber: ma i protagonisti sono Rossano e Belen, Romagna Oggi
  6. ^ Dal 1º gennaio Alice passa al DIGITALE TERRESTRE e raddoppia!, Stasera tutti da Giampa - Il blog di Giampaolo Trombetti
  7. ^ Aquilone Blu - Abruzzo
  8. ^ La Weber fa condannare Dagospia - Articolo de Il Corriere della Sera del 21 settembre 2005

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]