Ekaterina Gamova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ekaterina Gamova
Ekaterina Gamova 4.jpg
Dati biografici
Nazionalità Russia Russia
Altezza 202 cm
Peso 80 kg
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Schiacciatrice/Opposto
Squadra Dinamo Kazan Dinamo Kazan
Carriera
Giovanili
1996-1998 Avtodor-Metar Avtodor-Metar
Squadre di club
1998-2000 Uraločka NTMK 2 Uraločka NTMK 2
2000-2003 Uraločka NTMK Uraločka NTMK
2003-2004 Dinamo Moskovskaja Dinamo Moskovskaja
2004-2009 Dinamo Mosca Dinamo Mosca
2009-2010 Fenerbahçe SK Fenerbahçe SK
2010- Dinamo Kazan Dinamo Kazan
Nazionale
1999-2012 Russia Russia 237 pres.
Palmarès
Transparent.png Olimpiadi
Argento Sydney 2000
Argento Atene 2004
Transparent.png Campionato mondiale
Bronzo Germania 2002
Oro Giappone 2006
Oro Giappone 2010
Transparent.png Campionato europeo
Oro Italia 1999
Oro Bulgaria 2001
Bronzo Croazia 2005
Bronzo Lussemburgo e Belgio 2007
Transparent.png World Grand Prix
Oro Yu Xi 1999
Argento Manila 2000
Bronzo Macao 2001
Oro Hong Kong 2002
Argento Andria 2003
Argento Reggio Calabria 2006
Argento Tokyo 2009
Transparent.png Coppa del Mondo
Argento Giappone 1999
Transparent.png Grand Champions Cup
Argento Giappone 2001
Statistiche aggiornate al 21 maggio 2011

Ekaterina Alesandrovna Gamova (in russo: Екатерина Александровна Гамова?) (Čeljabinsk, 17 ottobre 1980) è una pallavolista russa.

Gioca nel ruolo di schiacciatrice ed opposto nella Ženskij Volejbol'nyj Klub Dinamo Kazan'.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

La carriera di Ekaterina Gamova inizia nelle giovanili del club della sua città: il Volejbol'nyj Klub Avtodor-Metar. Dopo due stagioni viene ingaggiata dal Volejbol'nyj Klub Uraločka NTMK. Nel club di Ekaterinburg viene utilizzata nella seconda squadra durante le prime due stagioni. Nonostante questo viene convocata nella nazionale russa. Nella sua prima Estate con la nazionale russa vince il World Grand Prix 1999 e il campionato europeo 1999. La vittoria al campionato europeo le consente di disputare la Coppa del Mondo 1999, dove si classifica al secondo posto. L'estate successiva, con la maglia della nazionale, arriverà seconda al World Grand Prix 2000 e sarà medaglia d'argento alle Olimpiadi di Sidney 2000.

Dopo questi risultati viene promossa in prima squadra dall'Uraločka NTMK. Nel suo primo anno in prima squadra vince subito il campionato russo. L'estate seguente, dopo il terzo posto al WGP 2001, conferma la vittoria di due anni prima al campionato europeo 2001 e vince la Grand Champions Cup 2001. Nella stagione 2001-02 vince nuovamente il campionato russo. Nell'estate del 2002 con la nazionale si aggiudica il World Grand Prix 2002 ed ottiene il terzo posto ai Mondiali di Germania 2002. Nella stagione 2002-03 col club vince il terzo campionato consecutivo. In estate raggiunge la finale del World Grand Prix 2003, ma delude al campionato europeo 2003 non riuscendo a salire sul podio con la nazionale.

Nell'estate 2004, dopo una stagione nella Dynamo Moskovskaya, si trasferisce alla Ženskij Volejbol'nyj Klub Dinamo Moskva. Con la nazionale russa vince la seconda medaglia d'argento olimpica ad Atene 2004. La delusione dopo la seconda sconfitta in una finale olimpica, questa volta patita con la Cina, fu enorme e la sua immagine in lacrime venne ripresa da moltissimi quotidiani sportivi. Nel 2005 l'unico risultato di rilievo è il terzo posto al campionato europeo in Croazia. Nell'estate seguente riscatta il secondo posto al World Grand Prix 2006 vincendo il campionato mondiale 2006. Durante la stagione 2006-07 vince il Campionato russo ed arriva in finale di Champions League, sconfitta dal Volley Bergamo. In estate otterrà il terzo posto al campionato europeo 2007. Nella stagione 2007-08 la Dinamo Mosca deluderà sia in patria che nelle competizioni europee, non vincendo alcuna competizione. Nell'Estate seguente partecipa alle Olimpiadi di Pechino 2008, ma la Russia sarà una delle maggiori delusioni. Nella stagione 2008-09 vince nuovamente il campionato russo, ma, come due anni prima, esce nuovamente sconfitta in finale di Champions League sempre ad opera del Volley Bergamo.

Nell'estate 2009 ottiene il secondo posto al World Grand Prix. Sempre nello stesso anno avviene un cambiamento radicale: lascia il campionato russo per trasferirsi in Turchia, nel Fenerbahçe Spor Kulübü: con il suo nuovo club vince la Supercoppa turca, la Coppa di Turchia e il Campionato turco. Con la nazionale vince nuovamente la medaglia d'oro al campionato mondiale, dove viene eletta anche miglior giocatrice del torneo.

Nella stagione 2010-11 viene acquistata dalla Ženskij Volejbol'nyj Klub Dinamo Kazan', con cui vince la Coppa di Russia e il campionato, venendo eletta in entrambe le competizioni Most Valuable Player. Nella stagione seguente vince il suo ottavo campionato. Nella stagione 2012-13 vince nuovamente la coppa nazionale e lo scudetto, ricevendo il premio di miglior giocatrice del campionato, mentre in quella successiva si aggiudica la Champions League, vedendo premiata come MPV, e la Coppa del Mondo per club 2014.

Palmarès club[modifica | modifica sorgente]

2000-01, 2001-02, 2002-03, 2005-06, 2006-07, 2008-09, 2010-11, 2011-12, 2012-13, 2013-14
2009-10
2010, 2012
2009-10
2009
2014
2013-14

Premi individuali[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]