Einsatzstab Reichsleiter Rosenberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Einsatzstab Reichsleiter Rosenberg (ERR) o Commando Reichsleiter Rosenberg fu creato il 17 luglio 1940 da Alfred Rosenberg. Si trattava di una unità speciale posta inizialmente sotto il controllo dell'Hauptabteilung III: Sonderaufgaben (Dipartimento centrale III: Incarichi Speciali) dell'Aussenpolitischesamt (Ufficio per gli Affari Esteri) del Partito nazista, diretto da Rosenberg. Il suo principale compito fu di saccheggiare e confiscare tutto il materiale ritenuto politicamente importante nei paesi occupati dalle truppe germaniche.

Membri della ERR per le strade di Kharkov nella prima metà di novembre del 1942.

ERR nell'Europa dell'est[modifica | modifica wikitesto]

Nell'Europa orientale l'ERR operava in concorrenza con altre due istituzioni: il Sonderkommando Künsberg e il Forschungsgemeinschaft Deutsches Ahnenerbe, entrambi sotto il controllo del capo delle SS Heinrich Himmler, anche se il primo era formalmente alle dipendenze del Ministero degli Esteri, e quindi sotto l'influenza di Joachim von Ribbentrop.

Struttura dell'Hauptabteilung III[modifica | modifica wikitesto]

L'Hauptabteilung III era suddiviso in 3 sezioni, i primi due diretti da Hermann von Ingram:

  • Hauptabteilung III: Sonderaufgaben (Incarichi Speciali);
  • Hauptabteilung III/a: Organisation der Sicherstellung von Judischenbesitz (Organizzazione per la messa in sicurezza dei beni di proprietà ebraica);
  • Hauptabteilung III/b: Geschaftsführung für den Sonderstab Bildende Kunst (Amministrazione dell'Unità speciale per le Belle Arti), diretto da Walter Rebbock.

Quartier Generale ERR[modifica | modifica wikitesto]

Il Quartier Generale dell'ERR era situato a Berlino in Margarethenstrasse, 18. Lo direzione era costituita da 3 dipartimenti:

  • Auswertung (estimo);
  • Aussendienst (servizio estero) articolato in 2 sezioni:
    • Amt West (Ufficio Ovest): Francia, Belgio e Olanda;
    • Amt Ost (Ufficio Est): Russia e Paesi Baltici;
  • Geschaftsführung und Personaleinsatz (Amministrazion e Personale).

Struttura dell'ERR[modifica | modifica wikitesto]

Collaboratori del Einsatzstab Reichsleiter Rosenberg a Minsk, nel marzo 1943

L'ERR era suddivisa in due divisioni:

  • Hauptarbeitgruppe o HAG (Gruppo di lavoro principale);
  • Sonderstabe (Unità speciali).

Gli HAG erano presenti nelle seguenti nazioni e territori:

Gli HAG in Francia[modifica | modifica wikitesto]

La Galleria nazionale del Jeu de Paume a Parigi, dove venivano ammassate le opere d'arte trafugate dai nazisti prima di essere spedite in Germania.

La direzione dell'ERR in Francia era situata in Avenue d'Ilena a Parigi, e con il seguente organigramma controllava le attività dei Commando in tutta l'Europa dell'Ovest[1]:

  • Direttore: Gerhard Utikal - Gerhard Wunder - Karl Brethauer;
  • Vicedirettore: Franz Seiboth
  • Ispettore: Hans Kagemeyer;
  • Sonderstab Musik (Unità speciale musica): Herbert Gerigk;
  • Sonderstab Bildende Kunst (Unità speciale Belle Arti): Kurt von Behr - Robert Scholz;
  • Sonderstab Bibliotheksaufbau "Hohe Schule" (Unità speciale biblioteche "Hohe Schule"): Walter Grothe;
  • Sonderstab Vorgeschichte (Unità speciale preistoria): Hans Reinerth;
  • Sonderstab Kirchen (Unità speciale Chiese): Anton Deinert;
  • Sonderstab Osten (Unità speciale Est): Georg Leibbrandt;
  • Sonderstab für Rassenpolitische Fragen (Unità speciale per questioni di politica razziale): gestito organizzativamente dalla stessa direzione dell'ERR.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ de Vries 2000, pp.35-39.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Willem de Vries, Kunstraub im Westen 1940–1945. Alfred Rosenberg und der Sonderstab Musik, Francoforte sul Meno, Fischer, 2000, ISBN 3-596-14768-9.
  • Zaffiri Gabriele, Ahnenerbe, l'Accademia delle Scienze delle SS, Nicola Calabria Editore, Patti (Me), 2004, ISBN 978-8888-010458-101
  • Zaffiri Gabriele, Attività dell' ERR, Nicola Calabria Editore, Patti (Me), 2005, ISBN 978-8888-010458-107

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


nazismo Portale Nazismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di nazismo