Einojuhani Rautavaara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Einojuhani (Eino Juhani) Rautavaara (Helsinki, 9 ottobre 1928) è un compositore finlandese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato ad Helsinki, seguì dal 1948 al 1952 i corsi di Aarre Merikanto all'Accademia Sibelius. Fu proprio Jean Sibelius a spingerlo a proseguire gli studi alla Juilliard School di New York, dove fu allievo di Vincent Persichetti, Aaron Copland e Roger Sessions.

Ha lavorato per molti anni nelle più prestigiose istituzioni musicali del suo paese, mantenendo la cattedra di composizione all'Accademia Sibelius dal 1976 al 1990.

Stile[modifica | modifica sorgente]

Rautavaara è un autore molto prolifico ed eclettico. La sua musica accoglie la lezione seriale e questo emerge in particolare nella produzione giovanile: la serialità viene intesa da Rautavaara in una maniera molto libera, spesso distante dai severi canoni di Pierre Boulez. Questo è vero ad esempio per pagine come la sua Sinfonia n.3.

Le ultime composizioni sono caratterizzate da un intenso misticismo, sottolineato dal riferimento alla figura degli angeli. Tratti tipici di molte composizioni di Rautavaara sono l'incedere rapsodico e austero degli archi, i vorticosi assoli del flauto e dell'oboe che, in un climax ascendente, raggiungono picchi di "nordica" lucentezza e grandiosità.

Non di rado si avvale dell'uso del nastro magnetico, come per esempio in Cantus Arcticus (Concerto per Uccelli e orchestra), del 1972. Spiccano nel suo catalogo le 8 sinfonie, i 12 concerti solistici, i quartetti per archi e le opere liriche quali Vincent (1986-1987), sulla vita di Vincent van Gogh, Aleksis Kivi (1995-1996), Rasputin (2001-2003).

Opere[modifica | modifica sorgente]

Sinfonie[modifica | modifica sorgente]

  • Sinfonia n. 1, Op. 5 (1956/1988/2003)
  • Sinfonia n. 2 "Sinfonia intima" (1957/1984)
  • Sinfonia n. 3, Op. 20 (1961)
  • Sinfonia n. 4 "Arabescata"(1962)
  • Sinfonia n. 5 (1985-1986)
  • Sinfonia n. 6 "Vincentiana" (1992)
  • Sinfonia n. 7 "Angelo di Luce" (1994)
  • Sinfonia n. 8 "Il Viaggio" (1999)

Concerti[modifica | modifica sorgente]

  • Concerto per violoncello n. 1, Op. 41 (1968)
  • Concerto per pianoforte n. 1, Op. 45 (1969)
  • Concerto per flauto, Op. 63 "Danze con i venti" (1973)
  • Concerto per violino (1976–1977)
  • Concerto per organo "Annunciazioni" (1976–1977)
  • Concerto per contrabbasso "Angelo del crepuscolo" (1980)
  • Concerto per pianoforte n. 2 (1989)
  • Concerto per pianoforte n. 3 "Il dono dei sogni" (1998)
  • Concerto per arpa (2000)
  • Concerto per clarinetto (2001)
  • Concerto per percussioni "Incantations" (2008)
  • Concerto per violoncello n. 2 "Verso l'orizzonte" (2008-9)

Altre opere per orchestra[modifica | modifica sorgente]

  • Praevariata (1957, inserita nel 2003 al posto del primo movimento di Modificata)
  • Modificata (1957)
  • Anadyomene: Adoration of Aphrodite (1968)
  • Cantus Arcticus (1972)
  • Angels and Visitations (1978)
  • Ostrobothnian Polska (1980)
  • Isle of Bliss (Lintukoto) (1995)
  • Autumn Gardens (1999)
  • Garden of Spaces (2003)
  • Book of Visions (2003–2005)
  • Manhattan Trilogy (2003–2005)
  • Before the Icons (2005)
  • A Tapestry of Life (2007)

Opere liriche[modifica | modifica sorgente]

  • Vincent
  • Rasputin
  • Aleksis Kivi
  • La casa del Sole, opera da camera
  • Il dono dei Magi, opera da camera

Musica da camera[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 89611830 LCCN: n79109031