Egidio Negrin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Egidio Negrin
arcivescovo della Chiesa cattolica
Archbishop CoA PioM.svg
Incarichi ricoperti Arcivescovo di Ravenna e vescovo di Cervia
Arcivescovo-Vescovo di Treviso
Nato 4 aprile 1907, Santa Maria di Camisano Vicentino
Ordinato presbitero 13 luglio 1930
Consacrato arcivescovo 29 giugno 1952
Deceduto 15 gennaio 1958, Treviso

Egidio Negrin (Santa Maria di Camisano Vicentino, 4 aprile 1907Treviso, 15 gennaio 1958) è stato un arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Santa Maria di Camisano Vicentino, studiò nel seminario di Vicenza e venne ordinato sacerdote il 13 luglio 1930 dal vescovo Ferdinando Rodolfi; chiamato nello stesso anno ad insegnare Lettere e Teologia morale nello stesso seminario, ne divenne poi vice-rettore, oltre che giudice sinodale e censore della diocesi vicentina.

Nel 1934 completò gli studi con una laurea alla Pontificia Università Gregoriana per essere subito dopo nominato Arciprete Vicario Foraneo di Quinto Vicentino. Nel 1947 venne trasferito sempre come arciprete a Bassano del Grappa nonché abate di Santa Maria del Colle di quella città divenendo anche canonico onorario della cattedrale.

Il 31 maggio 1952 fu nominato arcivescovo di Ravenna e vescovo di Cervia, venendo consacrato dal vescovo di Vicenza Carlo Zinato.

Giunto in tal modo dal Veneto "bianco" nella "rossa" Romagna, incontrò subito forti difficoltà ad operare in un ambiente così diverso da quello in cui era cresciuto ed aveva svolto fino ad allora la sua azione pastorale.

Impedimenti di vario tipo si manifestarono in tal modo sia nel territorio della diocesi (rapporti con le autorità civili, ecc.) che all'interno della stessa Curia ravennate; addirittura il Seminario diocesano fu oggetto di "ispezione" da parte della Santa Sede.

In tale contesto maturò il suo ritorno in Veneto, più precisamente alla diocesi di Treviso dove fu trasferito il 7 aprile 1956 (dopo la morte del precedente vescovo, anch'esso vicentino, Antonio Mantiero), mantenendo peraltro quale attributo personale il titolo di arcivescovo (essendo Treviso difatti sede vescovile).

Il governo pastorale nella marca trevigiana fu però brevissimo, causa le condizioni di salute del prelato. Morì difatti, dopo una lunga agonia, il 15 gennaio 1958, a 51 anni d'età. Sul letto di morte ricevette la visita del cardinale patriarca di Venezia Angelo Roncalli, futuro papa Giovanni XXIII.

Diverse sono le piazze, vie e gli edifici a lui intitolati.

Genealogia episcopale[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Genealogia episcopale.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Giuseppe Pulin, Mons. Egidio Negrin: il ricordo di un vescovo nato a S. Maria di Camisano Vicentino cent'anni fa, Camisano Vicentino, Gabo Libri, 2007

Predecessore Arcivescovo di Ravenna e Vescovo di Cervia Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Giacomo Lercaro 31 maggio 1952 - 7 aprile 1956 Salvatore Baldassarri
Predecessore Vescovo di Treviso
Titolo personale di Arcivescovo
Successore BishopCoA PioM.svg
Antonio Mantiero 1956 - 1958 Antonio Mistrorigo