Effetto Barnett

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'effetto Barnett consiste nella magnetizzazione di un corpo ferromagnetico che ruota uniformemente intorno a un asse.

Fu scoperto nel 1909 da Samuel Jackson Barnett.[1][2] Il suo opposto è l'effetto Einstein-de Haas in base al quale un corpo ferromagnetico sospeso, se magnetizzato, inizia a ruotare.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Charles P. Poole, Jr., Barnett Effect in Encyclopedic Dictionary of Condensed Matter Physics, Volume 1, Academic Press, 2004, p. 106. ISBN 9780080545233. URL consultato il 2 novembre 2013.
  2. ^ (EN) Victor E. Borisenko, Stefano Ossicini, Barnett Effect in What is What in the Nanoworld: A Handbook on Nanoscience and Nanotechnology, 3a, John Wiley & Sons, 2013. ISBN 9783527648382. URL consultato il 2 novembre 2013.