Edward Wyke-Smith

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Edward Augustine Wyke-Smith (18711935) è stato un ingegnere minerario e scrittore britannico, che viaggiò in tutto il mondo. È conosciuto per essere l'autore di The Marvellous Land of Snergs, che si suppone abbia ispirato J.R.R. Tolkien.[1] Nel corso della sua vita ha pubblicato otto libri, quattro per adulti e quattro per ragazzi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nella sua gioventù, Wyke-Smith riaffermò la propria indipendenza dai suoi genitori, che lo volevano artista, arruolandosi nelle Horse Guards di Whitehall. Quando lo scoprì, il padre arrivò a pagare una somma considerevole per evitare al giovane Edward il servizio militare. Edward successivamente si arruolò nella ciurma di un veliero diretto in Australia e nella Costa Ovest degli Stati Uniti. Una volta lì, trascorse un certo periodo di tempo come mandriano, per poi tornare in Inghilterra per ottenere la laurea in ingegneria mineraria; completati gli studi, gestì miniere in Messico, Sinai, America del Sud, Spagna, Portogallo e Norvegia.

Scrisse il suo primo libro Bill of the Bustingforths durante uno dei suoi viaggi. Il suo ultimo libro fu The Marvellous Land of Snergs ("Il meraviglioso mondo degli Snerg") del 1927, che si suppone abbia ispirato J.R.R. Tolkien in particolare nell'ideazione del popolo degli Hobbit.[1]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Bill of the Bustingforths (1921)
  • The Last of the Barons (1921)
  • Some Pirates and Marmaduke (1921)
  • Captain Quality (1922)
  • The Second Chance (1923)
  • Fortune My Foe (1925)
  • Because of Josephine (192?)
  • The Marvellous Land of Snergs (1927).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Goodreads | Tales Before Tolkien: The Roots of Modern Fantasy at www.goodreads.com

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]