Edward Ochab

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Edward Ochab
Edward Ochab(1).jpg

Primo segretario del Partito Operaio Unificato Polacco
Durata mandato 20 marzo 1956 –
21 ottobre 1956
Predecessore Bolesław Bierut (come segretario generale)
Successore Władysław Gomułka

Presidente del Consiglio di stato della Repubblica Popolare di Polonia
Durata mandato 12 agosto 1964 –
10 aprile 1968
Predecessore Aleksander Zawadzki
Successore Marian Spychalski

Dati generali
Partito politico Partito Operaio Unificato Polacco

Edward Ochab (Cracovia, 16 agosto 1906Varsavia, 1º maggio 1989) è stato un politico comunista polacco che funse da Primo Segretario del Partito Comunista dal marzo all'ottobre 1956 e ricoprì la carica di Capo di Stato negli anni 19641968 (era di fatto presidente del Consiglio di Stato, che sostituì nel 1952 la carica di Presidente).

Ochab si ritirò dalla politica nel 1968 dopo la campagna anti-semita condotta dal Partito Polacco dei Lavoratori Uniti nella Repubblica popolare.

La moglie di Edward Ochab, Liwa, discendeva da una famiglia di Oshpitzin, che risiedeva in Israele, con cui la coppia mantenne contatti.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di gran croce decorato di gran cordone dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce decorato di gran cordone dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
— 21 ottobre 1965[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Chaim Wolnerman, "Water Carriers". [1]
  • The New York Times, 3 maggio 1989, "Edward Ochab è morto; ex-ufficiale polacco." [2]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Primo segretario del Partito Operaio Unificato Polacco Successore
Bolesław Bierut (come segretario generale) 1956 Władysław Gomułka
Predecessore Presidente della Polonia Successore
Aleksander Zawadzki 1964-1968 Marian Spychalski

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 70945420 · LCCN: no89008902 · GND: 124114547
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie