Eduard Vogel von Falckenstein

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eduard Vogel von Falkenstein

Eduard Vogel von Falkenstein (nome completo Eduard Ernst Friedrich Hannibal Vogel von Fal(c)kenstein) (Breslavia, 5 gennaio 1797Castello di Dolzig, 6 aprile 1885) è stato un generale (feldmaresciallo) prussiano.

Vogel von Falckenstei nacque a Breslavia, in Slesia, il 5 gennaio 1797, ed apparteneva ad una famiglia della piccola nobiltà degli Juncker; Falckenstein entrò nell'esercito prussiano nel 1813, servendo come ufficiale in un gruppo di volontari durante la Sesta Coalizione anti-francese, distinguendosi a Montmirail guidando da solo, nonostante uno degli ufficiali più bassi di grado, dopo la morte dei comandanti, un intero reggimento contro le truppe francesi.

Promosso maggiore nel 1841, partecipò alla repressione dei moti rivoluzionari del 1848 a Berlino e successivamente comandò un reggimento della Guardia in Holstein durante la Prima Guerra dello Schleswig contro i danesi guidati dal generale barone Christoph von Krogh e nel 1850 gli fu intitolato il nome di un reggimento.

Promosso colonnello nel 1851 e maggior generale nel 1855, fu direttore del Dipartimento di Economia Militare fino al 1856, contribuendo molto al nuovo sviluppo delle tecniche militari e risanando le finanze dell'esercito prussiano; nel 1859 fu promosso tenente generale.

Durante la Seconda Guerra dello Schleswig servì accanto ad un suo vecchio compagno d'armi, Friedrich Graf von Wrangel, e poi sotto Moltke e Manteuffel, divenendo poi luogotenente del ministro della guerra von Roon. Nel 1864 ricevette l'onorificenza Pour le Mérite, fu nominato governatore dello Jutland e comandante in capo del 7º Corpo d'Armata.

Falckenstein partecipò alla guerra austro-prussiana, comandando l'invasione di Sassonia e Boemia e minò i collegamenti tra gli austriaci e i loro alleati, bloccando tutti i ponti sul fiume Meno. Successivamente comandò l'attaccò ad Hannover, conquistata dagli alleati degli austriaci, obbligando questi ad abbandonare la città, obbligando inoltre Giorgio di Hannover, duca di Cumberland, a far entrare il principato di Hannover nella Confederazione Germanica, troncando i suoi legami con l'Inghilterra, sconfiggendolo prima assieme a Moltke durante la Battaglia di Langensalza, nella quale i prussiani persero 9000 uomini contro i 19000 dell'Hannover. Questi ultimi si arresero a Nordhausen il 29 giugno.

Falckenstein inoltre comandò lo stato maggiore delle armate che per prime entrarono a Francoforte sul Meno il 16 luglio; nel 1867 Falckenstein fu rappresentante di Kalinigrad al Reichstag e durante la Guerra franco-prussiana fu Governatore Generale delle Terre di frontiera tedesche (Renania-Palatinato, Saar) e quindi anche Governatore Generale della costa orientale del Reno e organizzò, per prevenire un sospetta invasione francese della Renania, la Seewehr, composta da volontari.

Dal 1873 Falckenstein si ritirò in vita privata al castello di Dolzig e fu insignito del grado di feldmaresciallo.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

  • Pou le Mérite
  • Croce di ferro

Controllo di autorità VIAF: 27429953

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie