Edoardo Bassini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
sen. Edoardo Bassini
Stemma del Regno d'Italia Parlamento del Regno d'Italia
Senato del Regno d'Italia
Edoardo Bassini.Gif
Luogo nascita Pavia
Data nascita 14 aprile 1844
Luogo morte Vigasio
Data morte 20 luglio 1924

Edoardo Bassini (Pavia, 14 aprile 1844Vigasio, 19 luglio 1924) è stato un medico e chirurgo italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Laureatosi all'Università di Pavia nel 1866, partecipò alla terza guerra di indipendenza italiana dove fu gravemente ferito.

Allievo di Luigi Porta ebbe modo di frequentare gli ambienti chirurgici più importanti di Europa avendo modo di conoscere Theodor Billroth considerato il padre della chirurgia gastro-intestinale e Joseph Lister scopritore dell'antisepsi.

Ritornato in Italia applicò le conoscenze apprese alla sua attività professionale raggiungendo traguardi importanti.

Dapprima primario chirurgo all'ospedale della Spezia, nel 1878 fu nominato direttore della cattedra di clinica chirurgica dell'Università di Parma.

Nel 1882 si trasferì all'Università di Padova dapprima come direttore della cattedra di patologia chirurgica e, dal 1888, (succedendo a Tito Vanzetti) come direttore di quella di clinica chirurgica, cattedra che manterrà fino al 1919.

Nel 1904 fu nominato Senatore del regno d'Italia.

Morì a Vigasio il 19 luglio 1924, ed è sepolto nel cimitero monumentale di Pavia

La tomba

Il suo contributo fondamentale alla chirurgia fu lo studio dell'anatomia della regione inguinale ideando un metodo originale di cura chirurgica radicale, come lui stesso la definì, dell'ernia (tecnica sperimentata per la prima volta il 24 dicembre 1884 nell'ospedale maggiore di Padova).

I suoi studi furono contemporanei ed indipendenti rispetto a quelli di un altro straordinario chirurgo che trattò lo stesso argomento, William Stewart Halsted.

Il metodo Bassini è divenuto universalmente noto ed applicato dalla maggior parte dei chirurghi, costituendo il fondamento di numerose varianti tecniche sviluppate successivamente nella chirurgia di questa patologia invalidante.

Oggi l'intervento ha un significato più che altro storico essendo stato soppiantato dalle tecniche alloplastiche.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia

Opere principali[modifica | modifica sorgente]

  • Nuovo metodo operativo per la cura dell'ernia inguinale, 1889.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 45925200 LCCN: n90666930