Edna Ferber

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Edna Ferber, c. 1904

Edna Ferber (Kalamazoo, 15 agosto 1885New York, 16 aprile 1968) è stata una scrittrice e drammaturga statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di origini ungheresi, trascorre l'infanzia girando per l'America con la famiglia, fino a quando, all'età di 12 anni, si stabilisce ad Appleton, dove consegue il diploma e la laurea, alla "Lawrence University".

Da sempre appassionata di letteratura, comincia a lavorare come redattrice in alcuni giornali locali, e nel 1911 pubblica il suo primo romanzo, Dawn O'Hara.

Successivamente si dedica con passione e talento alla scrittura di romanzi, in cui i suoi protagonisti sono soventemente donne dal forte carattere e i temi trattati soprattutto la denuncia sociale e l'attacco alla discriminazione razziale. Tra i tanti titoli da lei pubblicati ricordiamo So Big (1924), vincitore del premio Pulitzer, Show Boat (1926) e Giant (Il gigante, 1952), probabilmente il suo capolavoro.

Oltre a lavorare anche per il teatro (insieme al drammaturgo regista-produttore George S. Kaufman realizza squisite commedie come Dinner et Eight e The Royal Family), è celebre anche come acuta intellettuale, presiedendo soventemente il "circolo vizioso" dell'hotel Algonquin di New York, membro della Tavola rotonda dell'Algonquin.

Muore a causa di un cancro all'età di ottantadue anni.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 32079532 LCCN: n79077439