Edmund Purdom

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Edmund Anthony Cutlar Purdom

Edmund Anthony Cutlar Purdom (Welwyn Garden City, 19 dicembre 1924Roma, 1º gennaio 2009) è stato un attore teatrale e attore cinematografico britannico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dapprima allievo di Laurence Olivier, si trasferi negli Stati Uniti dove recitò a Broadway. Nel 1954 la sua carriera ebbe un'improvvisa svolta, quando sostitui il grande Mario Lanza nel musical Il principe studente. La grande occasione arrivò subito dopo, quando Marlon Brando, reduce dal successo dei film di Elia Kazan e del Selvaggio di László Benedek, probabilmente non credendo nel progetto, preferì rifiutare il ruolo di protagonista in Sinuhe l'egiziano (1954) di Michael Curtiz, lasciando il posto a Edmund Purdom, che in questo film conseguì uno dei maggiori successi della sua carriera.

Purdom si trasferì in Italia alla fine degli anni cinquanta, dove ottenne un certo successo come attore di peplum e film d'avventura, ma la sua carriera conobbe un rapido declino. Più recentemente Purdom è apparso in numerosi b-movie italiani e ha recitato la parte del Conte Dracula in Fracchia contro Dracula (1985) con Paolo Villaggio. Ha però continuato a lavorare nel doppiaggio, prestando la sua voce a numerosi film italiani destinati al mercato inglese.

Nel 1984 venne chiamato a dirigere un horror demenziale, Non aprite prima di Natale!, che però - come ha ricordato lo stesso attore in un'intervista - venne completamente rimaneggiato in sede di montaggio dal produttore Dick Randall, il quale utilizzò materiale girato dal regista di film pornografici Derek Ford e mantenendo della versione originale solo le scene in cui appariva Purdom[1].

Edmund Purdom morì il giorno di capodanno del 2009.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

È stato sposato tra il 1962 ed il 1963 con l'attrice statunitense Linda Christian (ex-moglie di Tyrone Power e madre di Romina).

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) In the bleak midwinter…, moviermorlocks.com. URL consultato il 23-10-2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 22328426

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema