Edmund Lyons

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Edmund Lyons

Edmund Lyons, 1º Barone Lyons (Burton, 21 novembre 1790Castello di Arundel, 23 novembre 1858), è stato un militare e diplomatico britannico, comandante navale che si distinse nella Royal Navy durante la Guerra di Crimea ricoprendo successivamente la carica di ambasciatore in Svezia, Svizzera e presso la corte di re Ottone I di Grecia.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze britanniche[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Bagno - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Bagno
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di San Michele e San Giorgio - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di San Michele e San Giorgio
Commendatore dell' Ordine Reale Guelfo - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell' Ordine Reale Guelfo

Onorificenze straniere[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine del Salvatore - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine del Salvatore
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine militare di Savoia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine militare di Savoia
Cavaliere dell’Ordine di Mejidiyye - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell’Ordine di Mejidiyye
Cavaliere dell'Ordine di San Luigi - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di San Luigi
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Legion d'onore - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Legion d'onore

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Eardley-Wilmot, S. M. (2005). Life of Vice-Admiral Edmund, Lord Lyons, p. 1. Adamant Media Corporation (facsimile of edition published in 1898 by Sampson Low, Marston & Company, Ltd., London). ISBN 1-4212-9001-4.
  • Russian War, 1854. Baltic and Black Sea Official Correspondence edited by D. Bonner-Smith and Captain A.C. Dewar. Navy Records Society, 1943. Introduction to Black Sea, section by Captain A. C. Dewar, pp. 207-8.

Controllo di autorità VIAF: 37691098