Edge of Thorns

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Edge of Thorns
Artista Savatage
Tipo album Studio
Pubblicazione 1993
Durata 59 min : 54 s
Dischi 1
Tracce 13
Genere Heavy metal
Etichetta Atlantic Records
Produttore Paul O'Neill
Jon Oliva
Criss Oliva
Savatage - cronologia
Album precedente
(1991)
Album successivo
(1994)

Edge of Thorns è un album dei Savatage, pubblicato nel 1993 dall'Atlantic Records. È stato l'ultimo album a contenere il talento del chitarrista Criss Oliva. È anche il primo album dei Savatage ad avere Zachary Stevens come voce solista, a seguito dell'abbandono del ruolo da parte di Jon Oliva.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Il suono della batteria in questo album è diverso dagli altri dei Savatage perché in questo album Steve Walchoz ha deciso di usare una batteria elettronica. Sebbene la maggior parte dei kit di percussioni suonano autentici, si può sentire la differenza nei tom.[1]

La donna nella figura del disegno dell'album è Dawn Oliva, moglie di Criss Oliva. Gary Smith, che disegnò anche fronte e retro della copertina di Hall of the Mountain King, il fronte della copertina di Gutter Ballet e il retro della copertina di Streets: A Rock Opera, e tutte le aerografie presenti nelle chitarre di Criss Oliva, dipinse questa copertina. Si suppone che la faccia tra gli alberi sia Jon Oliva, nonostante Paul O'Neill lo neghi. Si dice che la copertina rappresenti il bene (la donna) contro il male (la faccia negli alberi), d'accordo con quello che disse Criss Oliva in un'intervista del 1993:

« La ragazza è circondata dalla paura e l'innocenza. Ma la faccia tra gli alberi è malvagia. Tutto intorno a lei è malvagio. È a proposito del bene e del male. Le canzoni nel CD riflettono questo, infatti. »
(Criss Oliva [1])

L'album è caratterizzato da un sound molto aggressivo, dovuto anche alla voce particolarmente versatile di Stevens, altalenante fra l'Heavy Metal classico e il Power ma anche il Thrash, nella sua forma più leggera.

La tracklist è un misto perfetto fra Heavy e Power Metal e si differenzia molto dallo stile rockeggiante delle altre tracce. He Carves His Stone, Lights Out e Skraggy's Tomb sono molto simili e presentano una venatura del primo Heavy Metal mentre la strumentale Labyrinths segna un vero e proprio passaggio del disco, difatti con Follow Me, Degrees of Sanity, Conversation Piece e Damien il tono delle canzoni si fa più aggressivo e duro. Molto melodiche, quasi ballad, possono essere giudicate All That I Bleed, Miles Away e Sleep.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Edge Of Thorns
  2. He Carves His Stone
  3. Lights Out
  4. Skraggy's Tomb
  5. Labyrinths
  6. Follow Me
  7. Exit Music
  8. Degrees Of Sanity
  9. Conversation Piece
  10. All That I Bleed
  11. Damien
  12. Miles Away
  13. Sleep

Bonus track nella release tedesca SPV

  • 14. Forever After
  • 15. Conversation Piece (Live In Rehearsal)

Tutte le canzoni sono scritte da Jon Oliva, Paul O'Neill, Criss Oliva.

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b FAQ sul sito ufficiale Savatage