Ecologisti Democratici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ecodem - Ambientalisti per il Partito Democratico dal 15 febbraio 2008 è l'organizzazione nazionale di area PD che si occupa di ambientalismo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel novembre 2006, la nascita del movimento Ecologisti per l'Ulivo diede avvio al percorso di unificazione delle componenti di ispirazione ambientalista presenti nei due principali partiti della coalizione di centro-sinistra italiana (Democratici di Sinistra e Margherita) o che avevano dato vita a movimenti politici autonomi. Tra questi, l'associazione Movimento Ecologista, promossa nel 2002 da Massimo Scalia, Gianni Mattioli e altri esponenti dell'ambientalismo in buona parte provenienti dall'esperienza della Federazione dei Verdi.

Nella primavera 2007, con la pubblicazione del Manifesto degli ambientalisti per il Partito Democratico venne costituito il Forum degli ambientalisti per il Partito Democratico dal quale ha poi preso vita il gruppo degli Ecologisti Democratici (EcoDem). Quest'ultimo ha quindi partecipato attivamente alla costituente del PD in qualità di promotore della lista "Ambiente, Innovazione, Lavoro".

Esponenti[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli aderenti ad Ecologisti Democratici si annoverano alcuni esponenti di spicco dell'ambientalismo italiano degli anni ottanta e novanta, provenienti in parte da Margherita e DS, in parte da associazioni ecologiste come Legambiente, Sinistra Ecologista e Movimento Ecologista. Tra i nomi sono inclusi quelli di Roberto Della Seta, Francesco Ferrante, Gianni Mattioli, Ermete Realacci, Edo Ronchi e Massimo Scalia.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

politica Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica