Eburoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La Gallia al tempo della conquista di Gaio Giulio Cesare.

Gli Eburoni erano una tribù della Gallia Belgica (oggi Francia del nord, Belgio e sud dei Paesi Bassi fino al fiume Reno) nel I secolo a.C.. Gaio Giulio Cesare dice che erano un popolo di origine germanica. Si pensa che vivessero tra il fiume Mosa e il Reno. La loro capitale era Atuatuca (in seguito divenuta capitale dei Tungri). Il loro capo Ambiorige è conosciuto per aver guidato una ribellione contro i romani invasori, guidati dai legati Quinto Titurio Sabino e Lucio Aurunculeio Cotta, nel 54 a.C.. A seguito di questa rivolta gli Eburoni furono sterminati e le loro terre devastate. Furono rimpiazzati dai Tungri.