EarthStation 5

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Earth Station 5 fa la sua comparsa, nel mondo P2P, agli inizi del 2003 promettendo sicurezza ed anonimato per tutti gli utenti. Questo progetto ha subito riscosso molto interesse anche se non si sapeva molto della società che lo gestiva e sviluppava. L'interesse era dovuto alla possibilità dell'anonimato, in un periodo in cui la RIAA attaccò pesantemente la rete FastTrack e soprattutto gli utilizzatori di Kazaa. Earth Station 5 promise molto ma si rivelò più una società che voleva guadagnare molti soldi in maniera non proprio pulita che un effettivo programma per il miglioramento del file-sharing.[senza fonte]

All'inizio del 2005 il progetto si è bloccato definitivamente.

Scheda tecnica[modifica | modifica wikitesto]

  • Nome: Earth Station 5
  • Reti Utilizzate: Earth Station 5 - FastTrack - Gnutella2
  • Dimensione File: 4 MB
  • Versione Ufficiale: 2.0.11
  • Data Versione Ufficiale: 21 aprile, 2004
  • Versione Beta: Non presente
  • Data Versione Beta: Non presente
  • Sistema Operativo: Windows 98/2000/XP
  • Licenza d'uso: Freeware (gratuita)
  • Spyware/Adware: Si
  • Progetto attivo?: No (progetto concluso nel gennaio 2005)

La società[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo di lavoro di ES5 era composto da giordani, palestinesi, indiani, americani, russi ed israeliani quasi a volere unificare il mondo sotto la bandiera di ES5.

Per sfuggire a possibili azioni legali l'azienda aveva sede nella città di Jenin (Palestina Occidentale), mentre la sede legale era situata nel noto paradiso fiscale delle isole pacifiche di Vanuatu.

Il 19 agosto 2003 Earth Station 5 pubblica una dichiarazione di guerra contro le major della musica (RIAA) e del cinema (MPAA). La risposta della MPAA non si fece attendere: al primo film messo in circolazione, attraverso ES5, sarebbe scattata automaticamente la violazione del copyright.

Ovviamente essendo una società situata in un paese come la Palestina, poneva ES5 al riparo da possibili attacchi da parte delle Major Americane.

Mentre era in atto questa "guerra" ideologica, nella società erano tre le persone che contavano: Ras Kabir (Presidente), File Hoover (capo dei programmatori) e SharePro (amministratore del forum).

Ras Kabir continuò a fare dichiarazione ad effetto ma di poca sostanza.

File Hoover (nickname) incappò in molte e gravissime problematiche tecniche.

SharePro (nickname) non riuscì a dirigere adeguatamente il forum ufficiale che chiuse ben presto i battenti.

La Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante il software entrasse tardi nel panorama P2P, molte persone sentirono la voglia di provarlo. ES5 conteneva anche servizi di chat.

La sicurezza promessa da ES5[modifica | modifica wikitesto]

La maggiore novità introdotta da ES5 era la possibilità di eseguire trasferimenti anonimi e sicuri.

Utilizzando la crittografia SSL (Secure Socket Layer) ES5 consentiva, teoricamente, di evitare gli occhi indiscreti della RIAA e della MPAA. Le due maggiori major utilizzano il metodo di scansione degli indirizzi ip per poi associarli alle persone fisiche e quindi poterle denunciare (è una delle colonne del Digital Millennium Copyright Act, DMCA).

In pratica Earth Station 5 utilizzava per il trasferimento dei file dei server proxy ed in più dava la possibilità agli utenti di cambiare, ad intervalli di tempo regolare, il proprio server proxy. In questo modo, anche se la RIAA o la MPAA scansionavano gli ip sospetti avrebbero trovato l'indirizzo del server proxy e non dei pc degli utenti collegati.

Le prime problematiche[modifica | modifica wikitesto]

I primi problemi nacquero una volta che il client si diffuse tra gli utenti. In particolar modo s'imputava a ES5 di non rispettare gli standard, anzi di avere, per così dire, una programmazione bizzarra.

A capo di questa polemica c'era il sito Zeropaid[1]. Ras Kabir dichiarò, proprio a ZeroPaid, che il network ES5 aveva superato i 15 milioni di utenti (affermazione a dir poco ottimistica vista la giovane età del programma).

I rapporti tra ZeroPaid ed Es5, all'inizio, furono ottimi; il sito promuoveva banner ed aveva aperto una sezione in esclusiva sul suo forum. Le cose cambiarono quando sul forum si iniziò a criticare aspramente le performance del programma e per contro il management di ES5 accusò ZeroPaid di rilevare informazioni personali di un dipendente di Earth Station 5.

Tali accuse caddero nel vuoto e non ci fu nessun'azione penale da parte di ES5.

La falsa sicurezza di ES5[modifica | modifica wikitesto]

Anche il tanto declamato sistema sicuro ed anonimo, cadde ben presto sotto i colpi della società MesoCom. MesoCom è una società specializzata nel creare software (in gergo chiamati "watchdog") capaci di scovare indirizzi ip e frugare nelle reti P2P alla ricerca degli utenti che scambiano il maggior numero di file. Il sistema di ES5 utilizzava la stessa firma per tutti gli amministratori del network e quindi era abbastanza facile rintracciare i loro movimenti.

ES5 ed il codice maligno[modifica | modifica wikitesto]

Un colpo durissimo all'immagine di ES5 lo diede, il 3 ottobre 2003, Random Nut (primo programmatore di Kazaa Lite).

In pratica Random Nut, scoprì che all'interno di ES5 c'era del codice maligno che poteva essere usato per compromettere il sistema operativo dell'utente che lo stava utilizzando. La cosa importante che non si trattava di un bug ma di una cosa voluta!.

FileHoover difese il suo lavoro dichiarando che si trattava della funzione automatica per aggiornare il software e non un codice maligno (come sostenuto da Random Nut). Successivamente dichiarò che tale "funzione automatica" era sta rimossa.

Dove si trova ES5?[modifica | modifica wikitesto]

Nel febbraio 2004, il Washington Post effettuò un'inchiesta su ES5. Non si limitò a fare domande ma andò in Jenin per cercare il quartier generale di ES5. Il risultato?

Dopo aver parlato col direttore di Paltel (società di telefonia palestinese) scoprì che nessun servizio telefonico o Internet è mai stato fornito ad una società denominata ES5. In più il Washington Post parlò con l'Associazione di Informatica Palestinese di cui ES5 farebbe parte.

"Non ho mai sentito questa società, ed io dovrei saperlo" dichiarò, al giornale americano, Yahya Salqan (segretaria generale dell'Associazione). La Salqan inviò una mail ai 75 membri della sua associazione chiedendo informazioni su Earth Station 5. Tutti risposero di non sapere nulla.

Per infittire ancor di più il mistero nessun abitante ha mai sentito parlare di ES5.

Anche il nome Ras Kabir suscitò l'ilarità del popolo locale. Infatti Ras Kabir in arabo vuol dire Grande Capo.

L'isolamento e la fine[modifica | modifica wikitesto]

Dopo questa debacle ES5 venne isolata da tutte le comunità P2P e sprofondò nel totale isolamento.

Nei mesi successivi ES5 cercò di risollevarsi ma cadde in parecchie contraddizioni (come quella di assumere come consulente Stephen Cohen alle prese con i guai giudiziari per il dominio sex.com) e molto presto gli utenti capirono che tutte le caratteristiche promesse non sarebbero mai arrivate (come la versione per utenti Linux che non vide mai la luce, ma che il Presidente Ras Kabir aveva annunciato per la fine del 2003)

Anche nel forum ufficiale di ES5 ci furono parecchi problemi che portarono molte polemiche. Molti utenti criticarono l'operato dell'amministratore SharePro. Ci fu una perdita consistente delle discussioni ed una totale disaffezione al programma.

A metà 2004 sia SharePro che FileHoover lasciarono il progetto Earth Station 5. L'inizio del 2005 sancì la fine del progetto Earth Station 5.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) ZeroPaid

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Telematica Portale Telematica: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di reti, telecomunicazioni e protocolli di rete