E. R. Eddison

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Eric Rücker Eddison (Adel, 24 novembre 1882Marlborough, 18 agosto 1945) è stato uno scrittore britannico.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Impiegato del Board of Trade inglese ed appassionato di tradizioni islandesi, Omero e Saffo, debutta come scrittore nel 1922, quando esce una piccola edizione per collezionisti di The Worm Ouroboros. Il 1922 era un anno tutt'altro che propizio per la narrativa fantasy: William Morris era morto da 26 anni; C.S. Lewis scriveva già narrativa mitica in versi, ma le fantastiche isole fluttuanti di Perelandra si trovavano ancora nella sua immaginazione futura; J.R.R. Tolkien stava già inventando mitologie, ma sarebbero ancora trascorsi altri 10 anni prima che iniziasse a scrivere The Hobbit, e più di 15 prima che la sua fantasia forgiasse gli Anelli del Potere; e Robert E. Howard non aveva ancora pubblicato alcuna storia...The Worm Ouroboros cambia le cose: magnifico e fosco allo stesso tempo, spettacolare e fantasioso, labirintico nell'intreccio e bizzarro nella sua violenza, e grandiosamente epico - la guerra tra Demoni e Streghe, che sta alla base del romanzo, infuria infatti ovunque e trasporta il lettore dalle profondità dell'oceano alle più alte vette celesti - viene subito apprezzato ed in breve tempo diviene una vera e propria leggenda. Col tempo verrà inevitabilmente accostato alla successiva trilogia di The Lord of the Rings di Tolkien , anche se, a parte la portata epica e l'influenza su entrambi esercitata dalle saghe nordiche, le due opere ben poco hanno in comune. Sognatore instancabile, Eddison in verità già dal 1892 aveva iniziato ad inventare quei personaggi e quelle situazioni, quegli episodi e quei luoghi che trent'anni dopo sarebbero diventati The Worm Ouroboros, primo vero capolavoro fantasy e libro apprezzato dallo stesso Tolkien - che del suo autore dirà essere «il più grande e convincente scrittore di mondi inventati che abbia mai letto» - e da Haggard - che gli riconoscerà «un meraviglioso talento nell'inventare i nomi». Ouroboros è il nome di un simbolo alchemico greco raffigurante un serpente che si morde la coda e simboleggiante "il Tutto e l'Uno", cioè la configurazione circolare della nascita, crescita, decadimento, morte e rinascita della materia. Sarebbe stato quindi difficile per Eddison trovare un titolo più adatto alla sua opera, essendo essa la summa di quattro decadi di letture, studi e fantasie! Nel 1926 pubblica Styrbion the Strong , romanzo avventuroso, di carattere realistico, ambientato all'epoca dei Vichinghi. La sua folle passione per le saghe islandesi lo porta inoltre a studiare l'islandese antico e a portare a termine, nel 1930, l'altra sua grande impresa: la traduzione della Egil's Saga. Dedica la parte restante della sua vita al fantastico, in una serie di romanzi ambientati nella favolosa terra di Zimiamvia . Scritti a ritroso, e quindi pubblicati secondo un ordine cronologico inverso degli eventi, Mistress of Mistresses (1935), A Fish Dinner in Memison (1941) e The Mezentian Gate (1958) sono oggi conosciuti come una trilogia, anche se originariamente concepiti come episodi autonomi. Muore a Londra nel 1945.

Controllo di autorità VIAF: 44885882 LCCN: n92105878

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie