Duong Thu Huong

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Dương Thu Hương

Dương Thu Hương (1947) è una scrittrice vietnamita.

Oltre a essere conosciuta per le sue opere letterarie, lo è anche, a livello internazionale, per la sua lotta in favore della libertà e della democrazia nel suo paese. Ha ricevuto vari premi letterari internazionali tra cui il Premio Grinzane Cavour nel 2005 per il romanzo Oltre ogni illusione.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

È nata nel 1947 nella zona di Thái Bình, nel Vietnam del Nord. In seguito, per frequentare le scuole, è costretta a trasferirsi con la nonna nel Vietnam del Sud. Più tardi si iscrive alla Scuola Superiore di Cultura, famosa per la formazione di attori, ballerini, cantanti. Nel 1967, si sposa contro la sua volontà con un uomo che non ama; da lui avrà due figli. Qualche tempo dopo chiede il divorzio, ma gli viene negato. Viaggia e soggiorna nei paesi comunisti: Unione Sovietica, Germania dell'Est, Bulgaria. In seguito insieme ad una troupe artistica si reca al fronte di Binh Tri Thien e si esibisce per diversi anni per i soldati.
È il periodo, in cui, come essa afferma, nota i privilegi in cui vivono politici comunisti.
Finita la guerra con gli americani e dopo la riunificazione dei due governi del Vietnam lavora come sceneggiatrice ad Hanoi, ma i suoi film sono degli insuccessi. Si iscrive al partito, per le continue sollecitazioni, e comincia a scrivere. Le sue prese di posizioni critiche nei confronti del governo sono frequenti e dure e il risultato è l’espulsione dal partito nel 1989; le viene inoltre negato il diritto di recarsi all’estero.
Nel frattempo ha pubblicato il suo primo romanzo (Storia d'amore raccontata prima dell'alba) che la fa conoscere in patria e all’estero.
Nel 1991 passa otto mesi in carcere e le viene ritirato il passaporto. Da allora le difficoltà di pubblicare in Vietnam sono insuperabili, soprattutto per due motivi: la censura e il monopolio dell’editoria da parte del governo. Riesce comunque a far pervenire i suoi manoscritti all’estero dove vengono pubblicati. Da lì pervengono e circolano clandestinamente in Vietnam.
Nonostante il successo il suo nome non risulta nella antologie letterarie del paese.
Sempre nel 1991 pubblica I paradisi ciechi.
Nel 1994 il ministro della cultura francese Jacques Toubon le conferisce la medaglia di cavaliere delle arti e delle lettere.
Nel 1996 pubblica il romanzo Terra dei dimenticati.
Nel 2005 riceve il premio “ Grinzane- Cavour”. Il governo le consente di venire in Italia per ritirare il premio.
Attualmente Duong oltre a scrivere i suoi romanzi si occupa di critica letteraria e naturalmente di politica. Il governo continua a tenerla sotto sorveglianza.

I romanzi di Duong sono stati tradotti nelle più importanti lingue.
In generale sono delle storie d’amore che hanno come sfondo la vita sociale in un Vietnam del periodo post-guerra dopo l’instaurazione del comunismo.
Otre ogni illusione è considerato dai critici uno dei più bei romanzi d'amore vietnamiti degli ultimi decenni.

Opere tradotte in italiano[modifica | modifica sorgente]

  • Oltre ogni illusione – Garzanti
  • Dalla terra di nessuno-Garzanti
  • La valle dei sette innocenti - Garzanti

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

  • 1991: Prix Fémina del migliore romanzo straniero (Paradisi ciechi).
  • 1994: Medaglia di cavaliere delle arti e delle lettere (Francia).
  • 1996: Prix Fémina del migliore romanzo straniero (Oltre le illusioni)
  • 2001: Premio della Fondazione del Principe Claus per la Cultura e lo Sviluppo (Paesi-Bassi).
  • 2005: Premio letterario Grinzane Cavour (Italia)
  • 2006: Prix Fémina del migliore romanzo straniero (Terra dei dimenticati)
  • 2007: Grand Prix delle lettrici della rivista Elle

Controllo di autorità VIAF: 41824399 LCCN: n85258900

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie