Dulus dominicus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Uccello delle palme
Dulus dominicus.JPG
Dulus dominicus
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Bombycilloidea
Famiglia Dulidae
Sclater, 1862
Genere Dulus
Vieillot, 1816
Specie D. dominicus
Nomenclatura binomiale
Dulus dominicus
(Linnaeus, 1766)

L'uccello delle palme (Dulus dominicus (Linnaeus, 1766)) è l'unica specie del genere Dulus e della famiglia Dulidae .[2]

È un endemismo dell'isola di Hispaniola, nelle Indie occidentali, che è divisa tra Haiti e la Repubblica Dominicana, e sulla vicina isola Gonâve, dove presenta una distribuzione più locale.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

L'uccello delle palme è un uccello scialbo che passerebbe quasi inosservato nel suo habitat forestale se non fosse per i suoi grossi «appartamenti» che costruisce. È lungo circa 18 cm; le parti superiori sono grigio-oliva, le parti sottostanti bianche con strisce brune, il codrione verde scuro, la coda abbastanza lunga, le ali corte e arrotondate. I sessi sono simili e le forme giovanili differiscono dagli adulti nell'avere il collo bruno scuro e il codrione bruno chiaro[3].

Biologia[modifica | modifica sorgente]

L'uccello delle palme, uno dei più importanti uccelli di Hispaniola, è frequente sulla maggior parte dell'isola, dove la palma reale cresce in gran numero; non frequenta le aree di densa foresta a clima piovoso e i picchi montani.

Piccoli gruppi di uccelli delle palme, fino a venti, possono essere visti volare insieme a caccia di cibo; a sera essi si appollaiano. Ciascun gruppo è composto di numerose coppie e dei loro piccoli. I gruppi cinguettano raucamente durante i loro voli. Il centro dell'attività dei gruppi è il grande nido di rametti che viene costruito in cima ad una palma reale o, più raramente, su di un pino[3].

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Gli uccelli delle palme mangiano frutta e fiori, ma senza costituire un pericolo per le colture. Sono stati visti mangiare bacche di palme e strappare, in volo, fiori di Cordia, ed atterrare per mangiarli[3].

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

In primavera, da marzo a giugno, gli uccelli delle palme costruiscono i propri nidi o riparano i vecchi. La caratteristica dei loro nidi è la dimensione dei rami usati nella loro costruzione. Infatti, vengono intessuti con rami lunghi da 30 a 90 cm, aventi un diametro che può raggiungere quasi i 3 cm. Non è piccola impresa per un uccello delle palme, che non è più grande di un'allodola, trasportare rami del genere da terra ai nidi posti su un albero di palma ad un'altezza di magari 15 m. I rami sono portati col becco e l'uccello delle palme deve potersi fermare e riposare durante il tragitto fino al nido. I rami sulle prime sono lassamente intessuti poi vengono stretti tra loro a formare una massa disordinata del diametro di circa 90 cm. Il nido viene quindi saldamente ancorato alle fronde della palma. Inconveniente: se le fronde vengono a morire, il nido cade, naturalmente, non senza danno. In un solo nido costruito su un albero di palma vivono circa quattro coppie di uccelli delle palme, ma in un nido costruito su un pino, non ve ne sono mai più di una o due; il pino, presumibilmente, offre ancoraggi meno adatti. Le coppie lavorano insieme alla costruzione del nido, tirando e trascinando tutti i rami per sistemarli al loro posto. La riproduzione, comunque, non è comune, poiché il nido è suddiviso in compartimenti separati, nei quali ciascuna coppia alleva la propria famiglia. Ciascun compartimento consiste in una camera, di 10-13 cm di sezione, con pareti strettamente intessute e una galleria che conduce all'esterno. Vi sono anche piccole, mal definite gallerie che portano all'interno del nido, cosicché l'uccello delle palme può anche spostarsi rimanendo al coperto[3].

Le camere-nido sono rivestite di corteccia d'alberi caduta e di erba. Si sa assai poco delle abitudini riproduttive dell'uccello delle palme, eccetto che vengono deposte 4 uova e che i giovani uccelli delle palme rimangono con i genitori per qualche tempo dopo aver abbandonato il nido. Questi sono usati anche come posatoi dopo della stagione riproduttiva[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Dulus dominicus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Dulidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 7 maggio 2014.
  3. ^ a b c d e Animal Life Resource: Palmchat

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli