Duffy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Duffy
Duffy nel 2009
Duffy nel 2009
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Genere Pop rock[1]
Indie rock[1]
Indie pop[1]
Soul[1]
Neo soul[1]
Periodo di attività 2004 – in attività
Etichetta A&M, Polydor (Europa)
Mercury (USA)
Album pubblicati 2
Studio 2
Sito web

Aimée Ann Duffy, nota semplicemente come Duffy (Bangor, 23 giugno 1984), è una cantante, compositrice e attrice britannica.

Ha raggiunto la popolarità mondiale nel 2008, anno di pubblicazione del singolo Mercy, diventato un successo in diversi paesi. Il suo album di debutto, Rockferry, pubblicato nello stesso periodo del singolo, è stato il più venduto in Regno Unito[2][3][4] e il quarto al mondo nel 2008,[5] e ha portato la cantante a vincere un Grammy Award[6][7] e tre BRIT Awards.[8][9]

Assieme ad Adele ed alla scomparsa Amy Winehouse, è considerata una delle esponenti della nuova generazione del soul bianco.[10]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nativa della cittadina gallese di Bangor, Duffy cresce a Nefyn, città dove inizia a cantare intorno ai 15 anni.

Musica[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2003 partecipa a un'audizione per Wawffactor (versione gallese del popolare programma europeo The X Factor), nato sulla scia di Pop Idol, che ha come obiettivo il lancio di nuovi volti per lo star system. Favorita dal pubblico, Duffy arriva soltanto al secondo posto,[11] ma colpisce per il suo stile vocale molto particolare e con influenze soul.

Gli esordi: l'EP Aimée Duffy[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2004 partecipa a due brani per l'album See You in the Morning dei Mint Royale. Di lì a poco, Owen Powell dei Catatonia e Richard Partfitt dei 60ft Dolls presentano la giovane a Jeanette Lee, influente manager musicale nonché coproprietaria dell'etichetta Rough Trade Records. La discografica fa trasferire Duffy a Crouch End, nel cuore di Londra, ed organizza l'incontro con Bernard Butler, ex chitarrista dei Suede, che aiuta l'artista nella stesura di alcuni brani.[12]

Sempre nel 2004 pubblica il suo primo EP, Aimée Duffy, da cui vengono estratti i singoli Dim Dealltwriaeth, Hedfan Angel e Cariad Dwi'n Unig. L'EP riscuote un buon successo in Galles, arrivando al primo posto in classifica.[senza fonte]

Il successo mondiale: Rockferry[modifica | modifica wikitesto]

Duffy si esibisce al SXSW

Il 3 dicembre 2007 viene pubblicato il singolo in versione limitata Rockferry solo per il mercato del Regno Unito, mentre il 25 febbraio 2008 viene pubblicato il primo singolo a livello internazionale, Mercy, che riscuote successo in ogni nazione in cui avviene la pubblicazione. Il singolo è seguito il 3 marzo dello stesso anno dalla pubblicazione dell'album di debutto, Rockferry, che ottenne ottimi risultati di vendite, con oltre 1 milione e mezzo copie vendute solo nel Regno Unito,[13][14] dove a fine anno risulta essere l'album più venduto del 2008.[2][3][4] Rockferry vende in totale oltre 4 milioni di copie nel mondo, diventando il quarto disco più venduto del 2008.[5]

Duffy in concerto al Super Bock Super Rock di Lisbona nel 2009

La cantante, grazie al successo dell'album, guadagna tre candidature ai Grammy Award del 2009 (tra cui Miglior artista esordiente), e vince nella categoria Miglior album pop.[6][7] Inoltre, si aggiudica cinque nomination ai BRIT Awards 2009, trionfando come Cantante femminile britannica, Rivelazione britannica e nella categoria MasterCard British Album.[8][9]

Oltre a Mercy, anche altri due singoli ottengono un buon successo: Warwick Avenue e Rain on Your Parade (quest'ultima canzone contenuta solo nell'edizione speciale Rockferry - Deluxe Edition). Vengono pubblicati anche Stepping Stone e una versione internazionale del singolo Rockferry.

Nel 2009 Duffy promuove l'album negli Stati Uniti d'America. Tra il 2008 ed il 2009 vengono pubblicati anche alcuni EP: iTunes Live: From London, FNMTV Live, Deluxe EP e Live At the Theater of Living Arts - August 6, 2008.

Il secondo album: Endlessly[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ottobre 2010 Duffy annuncia un nuovo singolo, Well, Well, Well,[15] che anticipa il nuovo disco Endlessly,[16] in uscita il 29 novembre successivo.[17][18] Well, Well, Well ottiene risultati discreti nelle classifiche europee (e molto buoni in Italia, dove entra nella Top 10[19]), pur non incontrando lo stesso successo di Mercy, primo estratto dal precedente album della cantante. Nel gennaio 2011 è pubblicato come secondo singolo il brano My Boy, che però non ottiene successo commerciale.[20]

Nel febbraio del 2011 la cantante annuncia di volersi prendere una pausa dal mondo della musica prima di iniziare a lavorare sul suo terzo album.[21]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 Duffy debutta come attrice nel film drammatico Patagonia, diretto da Marc Evans ed interpretato da Matthew Rhys. Nel film – che tratta della Y Wladfa, la colonia gallese in Patagonia – Duffy interpreta una giovane studentessa che anima le vacanze britanniche di un ragazzo argentino.[18][22][23] La pellicola viene presentata al Seattle International Film Festival il 10 giugno 2010,[24][23] per poi uscire nelle sale il 4 marzo 2011.[25][23]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

List of television and films credits
Year Title Role Notes
2008 Saturday Night Live Herself "Anna Faris/Duffy" (Season 34, Episode 3)
2010 Patagonia Sissy Film debut

Premi e nomination[modifica | modifica wikitesto]

MOJO Awards
Vodafone Live Music Awards
  • 2008 Best Female Nominata
Q Awards
MTV Video Music Awards
MTV Europe Music Awards
MOBO Awards
  • 2008 Best UK Female Nominata
UK Nickelodeon Kids' Choice Awards
  • 2008 Best Singer Nominata
Premios 40 Principales
  • 2008 Best Non-Spanish International Song "Mercy" Nominata
World Music Awards
  • 2008 Best Selling Pop/Rock Female Artist Nominata
  • 2008 Best Selling New Artist Nominata
Urban Music Awards
  • 2008 Best Neo Soul Act Nominata
  • 2008 Most Inspiring Act Nominata
UK Festival Awards
  • 2008 Festival Pop Act Nominata
  • 2008 Best Newcomer Awards Nominata
Music Producers Guild Awards
Grammy Awards
  • 2009 Best New Artist Nominata
  • 2009 Best Female Pop Vocal Performance "Mercy" Nominata
  • 2009 Best Pop Vocal Album "Rockferry" Vinto
Echo Music Awards
  • 2009 Best International Female Artist Rock/Pop Nominata
Brit Awards
NRJ Music Awards
  • 2009 International Revelation of the Year Nominata
  • 2009 International Album of the Year "Rockferry" Nominata
Meteor Ireland Music Awards
  • 2009 Best International Female Vinto
Royal Horticultural Society
  • 2009 Flower Named for Duffy Vinto
Ivor Novello Awards
MTV Video Music Awards Japon
  • 2009 Best New Artist in a Video "Mercy" Nominata
BMI Pop Awards 2009
Glamour Women of the Year 2009
  • 2009 Best UK Solo Artist - Nominata

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (EN) Matt Collar, Duffy - Biography, allmusic.com. URL consultato il 24 novembre 2010.
  2. ^ a b (EN) Sam Jones, X Factor winner and Duffy top the year's charts in guardian.co.uk, 30 dicembre 2008.
  3. ^ a b UK, Duffy domina le classifiche del primo semestre 2008 in soundsblog.it, 12 luglio 2008.
  4. ^ a b UK: Duffy domina le vendite 2008. Sul podio Take That e Kings Of Leon in soundsblog.it, 30 dicembre 2008.
  5. ^ a b (EN) Top 50 Global Best Selling Albums for 2008 (Physical and digital album formats included), ifpi.org.
  6. ^ a b Grammy Awards 2009 - I vincitori in nonsolocinema.com, 9 febbraio 2009.
  7. ^ a b (EN) Daniel Kreps, Plant & Krauss, Lil Wayne, Coldplay Win Big at 2009 Grammy Awards in rollingstone.com, 8 febbraio 2009. URL consultato il 14 dicembre 2010.
  8. ^ a b Chiara Meattelli, Duffy è la vera regina, delusione Coldplay in ilsecoloxix.it, 20 febbraio 2009.
  9. ^ a b (EN) Daniel Kreps, Duffy, Kings of Leon Dominate Brit Awards in rollingstone.com, 19 febbraio 2009. URL consultato il 14 dicembre 2010.
  10. ^ (EN) Dan Cairns, Blue-eyed soul: Encyclopedia of Modern Music in entertainment.timesonline.co.uk, 1º febbraio 2009. URL consultato il 18 agosto 2011.
  11. ^ (EN) Wawffactor, s4c.co.uk.
  12. ^ (EN) Duffy biography, bbc.co.uk. URL consultato il 18 agosto 2011.
  13. ^ Duffy da record, un milione di copie in UK in soundsblog.it, 29 luglio 2008.
  14. ^ (EN) Nick Levine, Duffy album is biggest seller of 2008 in digitalspy.co.uk, 29 dicembre 2008.
  15. ^ Duffy: Well, Well, Well anticipa Endlessly in jugo.it, 16 settembre 2010.
  16. ^ Marco Bellagamba, Endlessly è il nuovo album di Duffy in delrock.it, 17 settembre 2010.
  17. ^ Finalmente è pronto: il nuovo album di Duffy esce in novembre in rockol.it, 16 settembre 2010.
  18. ^ a b (EN) Chi Chi Izundu, Duffy unveils new 'hip hop' album in bbc.co.uk, 8 ottobre 2010. URL consultato l'8 dicembre 2010.
  19. ^ (EN) Duffy - Well Well Well (Song), italiancharts.com. URL consultato il 24 novembre 2010.
  20. ^ Duffy - My Boy (Song), italiancharts.com, 31 gennaio 2011. URL consultato il 14 giugno 2011.
  21. ^ (EN) Sion Morgan, Duffy to take a break from the music business in walesonline.co.uk, 22 febbraio 2011. URL consultato il 18 agosto 2011.
  22. ^ (EN) Nathan Bevan, Duffy turned down Hollywood blockbuster role in walesonline.co.uk, 3 ottobre 2010. URL consultato il 18 agosto 2011.
  23. ^ a b c Duffy debutta come attrice nel nuovo film 'Patagonia' in rockol.it, 3 marzo 2011. URL consultato l'11 settembre 2011.
  24. ^ (EN) Films & Events - Patagonia, siff.net. URL consultato il 18 agosto 2011.
  25. ^ (EN) Hannah Waldram, Patagonia - Cardiff film locations in guardian.co.uk, 8 marzo 2011. URL consultato il 18 agosto 2011.
  26. ^ (EN) Aimée Duffy, allmusic.com. URL consultato il 18 agosto 2011.
  27. ^ (EN) iTunes Live: From London - EP, itunes.apple.com. URL consultato il 18 agosto 2011.
  28. ^ (EN) FNMTV Live EP, rhapsody.com. URL consultato il 18 agosto 2011.
  29. ^ (EN) Deluxe EP, rhapsody.com. URL consultato il 18 agosto 2011.
  30. ^ (DE) NRJ Live Sessions: Duffy - EP, itunes.apple.com. URL consultato il 18 agosto 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 72612091 LCCN: no2008074859