Ducula

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ducula
Pied Imperial-pigeon - melbourne zoo.jpg
Ducula spilorrhoa
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Columbiformes
Famiglia Columbidae
Sottofamiglia Raphinae
Tribù Ptilinopini
Genere Ducula
Hodgson, 1836
Specie
  • 39 (vedi testo)

Ducula Hodgson, 1836 è un genere della famiglia dei Columbidi[1].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Questo gruppo di grandi colombi comprende 39 specie che vanno dalle dimensioni di un piccione selvatico a circa il doppio di un colombaccio[2].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

La loro distribuzione comprende il sud dell'Asia, Australia, e isole del Pacifico[2].

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Si nutrono principalmente di frutti anche di grandi dimensioni che ingeriscono interi, poiché hanno l'esofago particolarmente estensibile. Per facilitare i processi digestivi ingoiano pietre per la triturazione. Hanno abitudini prettamente arboree e scendono a terra per ingerire materiale inorganico e terriccio ricco di sali[2]. Depongono un singolo uovo per covata[2].

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Sono affini al genere Ptilinopus[2]. Le specie appartenenti al genere Ducula possono essere raggruppate in 12 superspecie molto affini tra loro e che si sono differenziate in tempi recenti a causa dell'isolamento insulare delle isole polinesiane[2].

Il genere Ducula comprende le seguenti specie[1]:

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

Per la bontà delle loro carni sono oggetto di caccia sfrenata da parte delle popolazioni locali, ciò ha reso molte di queste specie minacciate di estinzione[2].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Columbidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 19 maggio 2014.
  2. ^ a b c d e f g David Gibbs, Eustace Barnes and John Cox, Pigeons and Doves – A Guide to the Pigeons and Doves of the World, Sussex, Pica Press, 2001, ISBN 90-74345-26-3.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli