Ducato di Curlandia e Semigallia (1918)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ducato di Curlandia e Semigallia
Ducato di Curlandia e Semigallia – Bandiera Ducato di Curlandia e Semigallia - Stemma
Dati amministrativi
Nome completo Ducato di Curlandia e Semigallia
Nome ufficiale Herzogtum Kurland und Semgallen
Kurzemes un Zemgales hercogiste
Lingue ufficiali Lettone, Tedesco
Lingue parlate Russo, Polacco e Lituano
Capitale Riga
Politica
Forma di Stato Ducato
Forma di governo
Nascita 8 marzo 1918
Causa prima guerra mondiale
Fine 18 novembre 1918
Causa Fusione
Territorio e popolazione
Bacino geografico Baltia
Evoluzione storica
Preceduto da Ober Ost
Succeduto da Ducato Baltico Unito

Il Ducato di Curlandia e Semigallia fu uno stato fantoccio creato dalla Germania durante la Prima guerra mondiale. Oggi corrisponderebbe al territorio della moderna Lettonia e delle regioni di Curlandia e Semigallia.

Nascita[modifica | modifica sorgente]

Guglielmo II di Germania proclamò la nascita del Ducato, come vassallo tedesco, scrivendo l'8 marzo del 1918 al Landesrat di Curlandia (in tedesco):

Wir Wilhelm, von Gottes Gnaden Deutscher Kaiser, König von Preusen u. beauftragen hiermit Unseren Reichskanzler, der Grafen von Hertling, dem Kurländischen Landesrat zu erklären, daß Wir auf den Uns durch seine Vertreter übermittelten Wunsch und auf den Bericht Unseres Reichskanzler im Namen des Deutschen Reiches das Herzogtum Kurland als freies und selbständiges Staatswesen anerkennen und bereit sind, im Namen des Deutschen Reiches diejenige Staatsverträge mit Kurland abzuschließen, die eine enge wirtschaftliche und militärische Verbindung beider Länder gewährletsten. Gleichzeitig beauftragen Wir Unseren Reichskanzler, den Abschluß dieser Verträge vorzubereiten. Urkundlich haben Wir diesen Auftrag Allerhöchst Selbat vollzogen und mit Unserem Kaiserlichen Insiegel versehen lassen.
Gegeben ................ , den 15. März 1918
Wilhelm
Graf von Hertling.

(Noi, Wilhelm, per grazia di Dio Imperatore Tedesco, Re di Prussia, ecc, con la presente ordiniamo al Nostro Cancelliere del Reich, il Conte von Hertling, di informare il Governo di Curlandia, che, su desiderio comunicato a Noi dal suo ambasciatore, e sul rapporto del Nostro Cancelliere del Reich, in nome dell'Impero tedesco, riconosciamo il Ducato di Curlandia come uno Stato libero ed indipendente; in nome dell'Impero tedesco, di negoziare tali trattati con la Curlandia che garantirà una stretta relazione economica e militare tra entrambe le terre. Allo stesso tempo, Noi ordiniamo al Nostro Cancelliere del Reich di prepararsi per la negoziazione di questi trattati. La Nostra Maestà ha ordinato che questo ordine deve essere documentato, e apposto con il Nostro sigillo imperiale.

Dato a [...], il 15 marzo 1918

[firmato] Wilhelm

Conte von Hertling).

La fine[modifica | modifica sorgente]

Il Ducato Baltico Unito fu nominalmente riconosciuto, con il Trattato di Brest-Litovsk, come stato sovrano dal Kaiser solo il 22 settembre del 1918, sei mesi dopo l'uscita dell'Impero Russo dalla Prima guerra mondiale, travolto dalla Rivoluzione Russa. Ma alla fine della Grande Guerra, il Ducato fu soppresso ed incorporato nel nuovo stato della Lettonia.


Questa voce è parte della serie
Storia della Lettonia

Flag of Latvia photo.jpg

Preistoria ed età antica

Medioevo

Età moderna

Età contemporanea

Il dopoguerra


Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]