Duca di Joyeuse

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Duca di Joyeuse (in precedenza visconte) era un titolo nobiliare francese creato nel 1581 da re Enrico III di Francia per il suo favorito Anne de Joyeuse.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le terre e la signoria di Joyeuse furono una baronia che Randone Anduze ereditò nel 1248 dalla madre Vienne du Luc alla morte del fratello Bernard Anduze. Sposò Guigon de Châteauneuf, figlio di Guy, figlio e nipote di Guglielmo II. Guigon fu nonno di Luigi II, barone di Joyeuse, per il quale il titolo da barone fu elevato a visconte nel mese di luglio 1432.

Il titolo fu elevato (composto dai territori della viscontea di Joyeuse, delle signorie di Balbiac, Rosieres, Lablachère, Labeaume, St. Alban, S. Andrea, S. Salvatore ed altre) in ducato-paria nel 1581 da Enrico III, re di Francia, a favore del suo mignon Anne de Joyeuse, cui successero i fratelli Francois ed Enrico. Quest'ultimo, che divenne monaco dopo la morte della moglie, ebbe per unica figlia Enrichetta Caterina, duchessa di Joyeuse, che portò il ducato in dote allo sposo Carlo I di Guisa, il cui ultimo discendente, Francesco Giuseppe di Guisa morì senza discendenza nel 1675. Il titolo si estinse.

Le terre che componevano il ducato furono acquistata da Louis de Melun, Principe di Épinoy, ed il titolo di duca venne rinnovato per lui e la sua discendenza maschile legittima nel 1714. Poiché Louis non ebbe figli tutti i titoli andarono al maggiore dei suoi nipoti, il giovane Carlo di Rohan-Soubise.

Duchi di Joyeuse[modifica | modifica wikitesto]

Casa di Joyeuse[modifica | modifica wikitesto]

Chateauneuf-Randon de Joyeuse Saint-Didier.svg

La duchessa Enrtichetta sposò il suo primo amrito, Enrico di Borbone, Duca di Montpensier, il 15 maggio 1597 ed il suo secondo marito, Carlo, Duca di Guisa, il 6 gennaio 1611, da cui ebbe discendenza che le sopravvisse

Casa di Guisa[modifica | modifica wikitesto]

Armoiries ducs de Guise.svg
  • 1647-1654 : Luigi (1622 † 1654), quarto figlio di Enrichetta Caterina;
  • 1654-1671 : Luigi Giuseppe (1650 † 1671), Duca di Guisa e Joyesue, figlio del precedente;
  • 1671-1675 : Francesco Giuseppe, Duca di Guisa e Joyesue, figlio del precedente;
  • Maria, Duchessa di Guisa, Principessa di Joinville, zia del precedente;

Priva di eredi, Maria cedette il titolo al lontano cugino della Casa ducale di Lorena nel 1688.

Casa di Elbeuf[modifica | modifica wikitesto]

  • 1688-1690 : Carlo Francesco di Lorena (1661 † 1702), Principe di Commercy;
1690-1693 : Luigi XIV confisca il ducato perché il titolare milita al servizio di Leopoldo I del Sacro Romano Impero e lo passa al fratello minore.
  • 1693-1693 : Giovanni Francesco di Lorena (1672 † 1693), Principe di Lillebonne, fratello del precedente;
  • 1693-1694 : Francesco Maria di Lorena (1624 † 1694), Principe di Lillebonne, padre del precedente;
  • 1694-1714 : Anna di Lorena (1639 † 1720), moglie del precedente, figlia di Carlo IV di Lorena. Il titolo viene ceduto al figlio della propria figlia Elisabetta Teresa di Lorena (1664-1748) nel 1714.

Melun e Rohan[modifica | modifica wikitesto]

  • 1714-1724 : Louis de Melun, Principe di Epinoy, Barone di Antoing. Sua madre Elisabetta Teresa di Lorena era figlia degli ultimi due duchi di Joyeuse.[1][2]

Primo di discendenza, il titolo passa al nipote ex sorore Carlo di Rohan-Soubise (1715 † 1787), con cui il titolo si estingue.

  • 1724-1787: Carlo di Rohan-Soubise, Duca de Ventadour, Principe de Soubise e di Épinoy

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Arnaud Bunel, Duché de Joyesue in heraldique-europeenne.org. URL consultato il 2 dicembre 2009.
  2. ^ François Velde, Armory of Old Regime (pre-1789) French Peerage in Heraldica.org. URL consultato il 2 dicembre 2009.