Dryopteris affinis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Dryopteris affinis
Dryopteris affinis0.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Divisione Pteridophyta
Classe Pteridopsida
Ordine Dryopteridales
Famiglia Dryopteridaceae
Genere Dryopteris
Specie D. affinis
Nomenclatura binomiale
Dryopteris affinis
(Lowe) Fraser-Jenk.

La Dryopteris affinis (syn. D. pseudomas, D. borreri) è una felce autoctona dell'Europa occidentale e meridionale e dell'Asia sudoccidentale. È più abbondante in aree con climi molto umidi come le Isole Britanniche e la Francia occidentale; nelle regioni del Mediterraneo e nel Caucaso è confinata in alta quota. Cresce generalmente sui suoli umidi del sottobosco forestale.

Le fronde verde scuro sono lunghe tra i 60 e i 160 cm, moderatamente dure e rigide, bipennate, con penne opposte sul rachide; la base del rachide è ricoperta di scagliette giallo-brune chiamate ramenta. Ogni penna è lunga circa 8-18 cm, con le pinnule ampiamente rettangolari con un margine leggermente seghettato con seghettatura decrescente verso la punta. Le singole fronde hanno un ciclo vitale di circa un anno e mezzo e rimangono attaccate al rizoma dopo l'appassimento.

D. affinis è strettamente imparentata con Dryopteris filix-mas ma si distingue pel portamente più robusto, normalmente con più fronde sempreverdi, una più alta densità di scagli sugli steli delle fronde e le penne e pinnule più rettangolari e meno lobate.

È una delle più grandi felci autoctone europee, con esemplari più vecchi che possono sviluppare una base simile ad una felce arborea, fino a 20-30 cm di altezza e 30-40 cm di larghezza.

Giovani fronde in primavera
Ramenta sul rachide
D. affinis

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Hyde, H. A., Wade, A. E., & Harrison, S. G. (1978). Welsh Ferns. National Museum of Wales.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]