Drowning Pool

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Drowning Pool
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
(Dallas, Texas)
Genere Alternative metal[1]
Nu metal[2][3]
Post-grunge[1]
Hard rock[4]
Alternative rock[1]
Indie rock[1]
Periodo di attività 1996 – in attività
Etichetta Sanctuary Records
Album pubblicati 4
Studio 3
Live 1
Sito web

I Drowning Pool sono un gruppo musicale di genere alternative metal proveniente da Dallas, USA.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

I Drowning Pool nascono dall'incontro tra Stevie Benton (basso) e Mike Luce (batteria). Mike si sposta a New Orleans mentre Stevie, dopo il diploma, rimane a suonare in una band della zona di Dallas. È a New Orleans che Mike incontra il chitarrista, Christian Joseph. I due suonano duramente per anni, lavorando con vari talenti creativi della città. Solo nel 1996, il batterista della band di Stevie lascia il gruppo portando così il ragazzo a chiedere aiuto all'amico lontano. Mike, dunque, torna a Dallas per suonare con il bassista amico. Solo con l'arrivo di C.J.Pierce (chitarra) i Drowning Pool prendono vita.

Dai primi live all'arrivo di Dave Williams[modifica | modifica wikitesto]

La band comincia così a ritagliarsi uno spazio all'interno della dura scena musicale di Dallas, già dal 1997. Inizieranno di lì a poco a suonare in vari club della città. Successivamente si esibiranno in città quali Tulsa, Shrevenport, Baton Rouge, New Orleans, oltre alle più grandi metropoli texane. A metà dell'estate del 1998, il cantante dei Drowning Pool lascia la band a causa dei differenti interessi artistici che porteranno a profonde spaccature tra lui e il gruppo. C.J., Stevie e Mike continuano, scrivendo canzoni certamente più mature ed energiche. Passano quattro mesi prima che la band incontri il cantante Dave Williams. Solo grazie allo stile e, ovviamente, alle capacità vocali di Dave i Drowning Pool trovano la stabilità che fino ad allora non erano riusciti a raggiungere.

Dal demo all'Ozzfest[modifica | modifica wikitesto]

La band si reinserisce così sul mercato, ricominciando a suonare live e preparando contemporaneamente il proprio primo demo omonimo in uscita nel maggio del 1999. Immediatamente dopo l'uscita del disco, la band parte in tour con i Sevendust. Vendendo più di 2000 copie, la band otterrà un contratto con una label discografica. Saranno così portati nuovamente in studio, nel marzo del 2000 per le registrazioni dell'EP Pieces of Nothing. I due CD autoprodotti e le ambizioni del gruppo li porteranno immediatamente in tour con Sevendust, Kittie ed altri ancora. Sino a che non verranno ingaggiati dalla Wind-up Records per il lancio dell'album Sinner, il 5 giugno 2001. Nella stessa estate suonano dinnanzi a migliaia di persone sui palchi dell'Ozzfest. L'album è stato trainato dai singoli Bodies, Sinner e Tear Away.

La scomparsa di Dave Williams[modifica | modifica wikitesto]

Dave Williams muore di arresto cardiaco durante l'Ozzfest proprio quando i Drowning Pool stavano presentando il loro primo album. Il suo corpo viene scoperto il 14 agosto del 2002, riverso nel tourbus a Manassas in Virginia. La drammaticità dell'evento porta i membri del gruppo a seguire la salma dell'amico a Plano (Texas) ove si svolgono, il successivo 18 agosto, i funerali pubblici.

Desensitized e Jason "Gong" Jones[modifica | modifica wikitesto]

La band successivamente agli eventi di quell'agosto, cancellerà tutte le apparizioni pubbliche in segno di lutto, ritornando così a Dallas, da amici e parenti. L'anno successivo, dopo una lunga ricerca di un nuovo e degno frontman, la band scelse all'unanimità Jason "Gong" Jones come nuovo cantante dei Drowning Pool. Il duro lavoro troverà culmine con l'approdo nei negozi, il 20 aprile del 2004 di Desensitized. Il singolo Step Up entra a fare parte della colonna sonora del film The Punisher, proprio quando il ritorno della band sembrava ormai impossibile. Il disco sarà un successo. Il rapporto non avrà lunga durata: ben presto, infatti, l'arrivo di un terzo cantante, Ryan McCombs dai Soil, porterà la band allo scioglimento del contratto con la Wind-up Records e ad un ulteriore cambio di formazione.

Eventi recenti[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 agosto 2007 i Drowning Pool hanno pubblicato il nuovo album, Full Circle, un CD con delle sonorità che si avvicinano molto più all'Hard Rock, rispetto al genere che li aveva visti utilizzare nei due precedenti dischi. Il brano Reason I'm Alive è stato composto da Nikki Sixx, bassista e leader dei Motley Crue. Inoltre la canzone "Bodies" è stata usata come colonna sonora per il trailer del film di Sylvester Stallone "John Rambo". C.J. Pierce ha dichiarato, riguardo al quarto album, di volere il miglior album rock possibile, tanto da portare i Drowning Pool a lavorare su di esso ben 15 ore al giorno, 7 giorni su 7. Ha dichiarato anche che per niente al mondo vuole deludere i fans. L'album è stato pubblicato il 27 aprile 2010.

Nel novembre del 2011, Ryan lascia i Drowning Pool per ritornare ai Soil.

Nel maggio 2012, C.J. Pierce dichiara al programma radiofonico americano The Buzz che la band sta registrando un album con un nuovo cantante, di cui non ha però reso nota l’identità[5]. Identità che viene svelata l'11 luglio 2012 con un comunicato stampa: "I Drowning Pool hanno scelto Jasen Moreno dei The Suicide Hook di Dallas come loro nuovo cantante."[6]

Il 9 aprile 2013 esce il quinto album di inediti, Resilience, il primo a vedere al microfono il nuovo cantante Jasen Moreno. Secondo C.J. Pierce, Resilience è il disco più spontaneo, sincero e aggressivo della band.[7]

I Drowning Pool e il wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni brani dei Drowing Pool sono stati utilizzati da diverse federazioni di wrestling come colonne sonore di eventi o musiche d'ingresso per wreslter.

  • Dei Drowning Pool è stata anche, per un certo periodo di tempo, la entry music del wrestler Triple H. Il brano, The Game, è spesso confuso con l'omonimo pezzo dei Motorhead, attuale musica d'entrata del wreslter di Greenwich.
  • Nella Ring of Honor (ROH), il wrestler Kevin Steen ha utilizzato la canzone Tear Away come musica di ingresso sul ring.

Tours[modifica | modifica wikitesto]

  • Ozzfest 2001 and 2002 Tour
  • Music as a Weapon 1 Tour
  • Desensitized Tour
  • Full Circle Tour
  • This Is For The Soldiers Tour 2007
  • Know Your Enemy Tour 2008
  • 2008 World Tour
  • Escape From the Studio Tour (opening for Korn)
  • Spring/Summer Tour 2009
  • Crue Fest 2

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Attuale[modifica | modifica wikitesto]

Ex componenti[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Drowning Pool in Allmusic, All Media Network.
  2. ^ Tommaso Iannini, 2003, p. 37.
  3. ^ Joel McIver, 2002, p. 50.
  4. ^ (EN) Full Circle in Allmusic, All Media Network.
  5. ^ DROWNING POOL: in studio con un nuovo cantante | Metalitalia.com
  6. ^ Drowning Pool: scelto il nuovo cantante | Metalitalia.com
  7. ^ Interviste - Drowning Pool (CJ Pierce) | SpazioRock.it

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Tommaso Iannini, Nu metal, Giunti Editore, 2003, ISBN 88-09-03051-6, ..
  • (EN) Joel McIver, Nu-metal: The Next Generation of Rock & Punk, Omnibus Press, 2002, ISBN 0-7119-9209-6, ..
  • (EN) Garry Sharpe-Young, New Wave of American Heavy Metal, Zonda Books Limited, 2005, ISBN 0-9582684-0-1, ..

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal