Dromiciops gliroides

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Monito del monte
Monito del Monte ps6.jpg
Dromiciops gliroides
Stato di conservazione
Status iucn3.1 NT it.svg
Prossimo alla minaccia (nt)
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Metatheria
Superordine Australidelphia
Ordine Microbiotheria
Famiglia Microbiotheriidae
Genere Dromiciops
Specie D. gliroides
Nomenclatura binomiale
Dromiciops gliroides
Thomas, 1894
Sinonimi

Dromiciops australis

Areale

DromiciopsGliroidesMAD.png

Il monito del monte (Dromiciops gliroides (Thomas, 1894)), conosciuto anche come colocolo, è l'unico mammifero vivente della famiglia dei Microbioteridi e dell'ordine dei Microbioteri. Molti scienziati ipotizzano che questo marsupiale semi-arboreo del Sudamerica provenga dall'Australia, da dove sarebbe arrivato attraversando l'Antartide, dove sono stati ritrovati fossili di marsupiale, così come accadde per l'obdurodonte, di cui sono stati ritrovati esemplari fossili in Argentina.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il monito del monte è poco più grande di un topo; la lunghezza è tra gli 8 e i 13 centimetri; Il peso varia tra i 17 e i 31 grammi. Ha una coda spessa, abbastanza prensile, della stessa lunghezza.

La pelliccia è corta e bruna nella parte superiore, con un certo numero di chiazze bianche, ed è più chiara dal lato inferiore. Le orecchie sono corte e tonde, e ha cerchi bianchi intorno agli occhi.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Vive nelle foreste umide del Cile meridionale, a latitudini comprese tra 36° e 43°, nell’isola di Chiloé, nella Cordigliera della costa, nella valle centrale e nella cordigliera delle Ande. L’areale comprende anche settori dell’Argentina. Non è mai stato visto al di sopra di 1100 metri s.l.m. e predilige le piantagioni di bambù.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

È un animale notturno e prevalentemente, ma non esclusivamente, arboricolo.

La dieta comprende soprattutto insetti (in particolare larve e pupe) ma anche altri piccoli invertebrati e frutta.

Costruisce nidi rotondi con foglie di quila e nei mesi dell'inverno australe cade in letargo.

Le femmine partoriscono da 1 a 4 piccoli. La maturità sessuale è raggiunta nel secondo anno di vita.

È considerato un fossile vivente, poiché esso è comparso più di 40 milioni di anni fa ed è stato il primo marsupiale in assoluto a comparire; inoltre, ha avuto scarse modifiche nel corso della storia.

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

La specie è considerata vulnerabile in base ai criteri della IUCN Red List.

La Zoological Society of London, in base a criteri di unicità evolutiva e di esiguità della popolazione, considera Dromiciops gliroides una delle 100 specie di mammiferi a maggiore rischio di estinzione.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi