Drogön Chögyal Phagpa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Drogön Chögyal Phagpa (lingua tibetana:འགྲོ་མགོན་ཆོས་རྒྱལ་འཕགས་པ་, traslitterazione Wylie 'Gro mgon Chos rgyal 'Phags pa; anche scritto Dongon Choegyal Phakpa, Dromtön Chögyal Pagpa, etc.) (1235-1280) fu il quinto capo della scuola Sakya del Buddhismo tibetano. Chögyal Phagpa convertì al Buddhismo Kublai Khan, capo dei Mongoli e Imperatore della Cina. Kublai Khan in seguito nominò Chögyal Phagpa Precettore Imperiale.[1]

Nel 1269, Kublai Khan commissionò a Chögyal Phagpa di disegnare un nuovo sistema di scrittura per unificare il multilingue Impero Mongolo. Chögyal Phagpa modificò la tradizionale scrittura tibetana inventando così la scrittura Phagspa.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ F.W. Mote. Imperial China 900-1800. Harvard University Press, 1999. p.501.