Dragon Ball Z: Il più forte del mondo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Dragon Ball Z: Il più forte del mondo
DBZMovie2.jpg
Cover del DVD italiano
Titolo originale ドラゴンボールZ この世で一番強いヤツ (Doragon Bōru Zetto: Kono yo de ichiban tsuyoi yatsu)
Lingua originale giapponese
Paese di produzione Giappone
Anno 1990
Durata 60 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,37:1
Genere animazione, avventura, fantastico, azione, thriller
Regia Daisuke Nishio
Sceneggiatura Takao Koyama
Produttore Kozo Morishita
Casa di produzione Bird Studio, Toei Animation
Distribuzione (Italia) Dynamic Italia
Art director Yuji Ikeda
Character design Minoru Maeda
Animatori Minoru Maeda
Fotografia Hiroshi Itō, Hiroshi Noguchi, Katsuji Suzuki, Katsunori Maehara, Kazumi Iketani, Mitsuko Namba, Naohisa Kabashima, Noriko Suzuki, Tetsuo Oofuji, Tetsuya Anjo, Yoichi Kuroda
Montaggio Shinichi Fukumitsu
Effetti speciali Yukari Hashimoto
Musiche Shunsuke Kikuchi
Tema musicale "Cha-La Head-Cha-La", di Yukinojo Mori (testo) e Chiho Kiyoka (musica)
Sfondi Hideaki Kudo, Mutsumi Matsui, Noriyoshi Doi, Shinobu Takahashi, Tadahiko Ono, Yutaka Ito
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Doppiaggio originale

Ridoppiaggio (2003)

Dragon Ball Z: Il più forte del mondo (ドラゴンボールZ この世で一番強いヤツ Doragon Bōru Zetto: Kono yo de ichiban tsuyoi yatsu?) è un film del 1990 diretto da Daisuke Nishio. È il quinto film anime basato sul manga Dragon Ball, e il secondo ad essere tratto dalla serie TV Dragon Ball Z. Uscì originariamente in Giappone il 10 marzo 1990 presso il festival cinematografico "Toei Manga Matsuri", insieme ai cortometraggi anime Akuma-kun: Yōkoso Akuma Land e!! (tratto dalla serie Akuma-kun) e Mahōtsukai Sally (tratto da Sally la maga). È il primo film della serie ad essere un lungometraggio. Uscì in Italia direttamente in VHS nel 1997, distribuito da Dynamic Italia.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mentre Piccolo si sta allenando sul ghiacciaio eterno delle montagne Tsurumai-Tsuburi, nello stesso posto Son Gohan e Olong sono alla ricerca delle sette sfere del drago: il maialino vuole chiedere a Shenron un paio di mutandine femminili. Ma l'anziano dottor Kochin, che ha raccolto le sfere prima di loro, evoca il drago e chiede di risvegliare dal ghiaccio il dottor Willow, malvagio scienziato creduto morto 50 anni prima, il cui cervello è stato custodito in una cupola di vetro. Il ghiaccio comincia a staccarsi e ne emerge il laboratorio dello scienziato. Gohan e Olong stanno guardando increduli, quando vengono improvvisamente attaccati dai bio-uomini del dottor Kochin. Piccolo arriva per salvare Gohan, ma viene sconfitto da tre combattenti misteriosi, mentre Gohan e Olong fuggono.

Il dottor Kochin e i suoi bio-uomini appaiono presto alla Kame House e chiedono che il Maestro Muten venga con loro. Lui rifiuta e sconfigge facilmente i bio-uomini, ma il dottor Kochin rapisce Bulma per costringere Muten a tornare con lui al laboratorio. Lì, il Maestro Muten è costretto a combattere i tre bio-guerrieri che hanno catturato Piccolo, ma viene ben presto sconfitto. Bulma scopre che l'obiettivo del dottor Willow è quello di ottenere il corpo dell'uomo più forte del mondo in modo da potercisi trasferire e conquistare il pianeta. Bulma li informa allora che il loro obiettivo dovrebbe essere ora Son Goku.

Il dr. Willow si prepara ad affrontare i Guerrieri Z.

Olong informa Goku della situazione, e quest'ultimo va a cercare Bulma e il Maestro Muten. Arrivato al laboratorio del dottor Willow, viene accolto da Misokatsun, Kishime ed Ebifry, i tre bio-guerrieri del dottor Kochin. Goku sconfigge Misokatsun con il Kaiōken, ma viene poi sigillato nel ghiaccio da Ebifry. Gohan e Crilin arrivano a sostenerlo, ma vengono presto sconfitti da Kishime. Utilizzando il Kaiōken, Goku si libera dal ghiaccio e sconfigge i due rimanenti bio-guerrieri. Goku affronta il dottor Willow, chiedendogli di liberare i suoi amici, ma lo scienziato vuole conquistare il suo corpo. Per sconfiggerlo gli mette contro il suo ex rivale Piccolo, del quale sta controllando la mente. Gohan, non riuscendo a impedire a Piccolo di combattere con Goku, esplode di rabbia mandando in frantumi il dispositivo di controllo mentale del dottor Willow. Lo scienziato è stordito dalla potenza di Gohan, e decide di combattere Goku da solo. Comincia a quindi a staccare il proprio corpo robotico dalle mura del laboratorio, uccidendo nel processo il dottor Kochin, mentre Crilin riesce a liberare Bulma.

La vera battaglia comincia, e il dottor Willow sembra avere il sopravvento. Anche le Kamehameha combinate di Goku, Muten e Crilin non hanno alcun effetto su di lui. Presto, Goku e Piccolo sono gli unici rimasti in grado di combattere. Goku ricorre all'utilizzo di una Kamehameha alimentata dal Kaiōken, che spara il dottor Willow nello spazio. Goku inizia a formare una sfera Genkidama, ma il dottor Willow lo interrompe prima che possa lanciarla. Gohan e Piccolo volano quindi nello spazio a distrarlo in modo che Goku possa lanciare con successo la Genkidama, distruggendo il cervello dello scienziato e riportando nuovamente la pace sulla Terra.

Nuovi personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Dr. Willow (Dr.ウイロー Dr. Uirō?) è il principale antagonista del film. Scienziato dalla mente geniale, 50 anni prima degli eventi del film venne sepolto sotto una montagna di ghiaccio insieme al suo laboratorio. Venne salvato dal suo fedele assistente, il Dr. Kochin, che trasferì il suo cervello in un robot, donandogli una grande forza e resistenza. Liberato dalla sua prigione di ghiaccio, Willow diviene ossessionato dall'uomo più forte del mondo, desiderando trapiantare il proprio cervello nel suo corpo per diventare invincibile. Affida a Kochin e ai Bio-Uomini il compito di trovare quest'uomo. All'inizio conducono da lui il Maestro Muten, ma quando questi viene facilmente sconfitto da Kishime, Misokatsun ed Ebifurya inizia a dubitare che si tratti di lui. Quando Goku sconfigge i suoi tre guerrieri più forti capisce che è lui il più forte del mondo, ma non riesce ad impossessarsi del suo corpo, venendo infine ucciso da una Genkidama lanciatagli dal saiyan. Il suo nome deriva da uirō (ういろう?) una torta tradizionale giapponese, fatta di riso, farina e zucchero.
  • Dr. Kochin (Dr.コーチン?) Fedele assistente del Dr. Willow riesce a radunare le sette sfere del drago, grazie ai guerrieri bionici creati da lui stesso, chiedendo al drago Shenron di sciogliere i ghiacci eterni per risvegliare il cervello del Dr. Willow. Come Willow, anche il Dr. Kochin possiede una mente brillante e come lui ha scelto di consacrarla al male. Il suo nome deriva dal termine giapponese Nagoya kōchin (名古屋コーチン?) che è un tipo di pollo. In punto di morte si vede che il suo intero corpo è robotico. Come armi utilizza il suo bastone, capace di emettere raggi d'energia e il suo braccio sinistro nel quale è nascosta una mitragliatrice.
  • Misokatsun (ミソカッツン?) è uno dei tre guerrieri bionici creati da Kochin. È il più grosso e corpulento dei tre, ha un corpo completamente elastico, in grado di assorbire ogni attacco e di estendersi a piacimento. Viene ucciso da Goku che con un Kaioken lo attraversa facendolo estendere oltre i sui limiti. Il suo nome deriva dal giapponese miso katsu (味噌カツ?), un piatto tipico del Sol Levante. Nel ridoppiaggio italiano è stato ribattezzato Misoku.
  • Ebifry (エビフリャー?) è uno dei tre guerrieri bionici creati da Kochin. Può manipolare la neve ed il ghiaccio. Combatte lanciando contro gli avversari un vortice di aria ghiacciata congelandoli così istantaneamente. Il suo nome deriva dalla parola giapponese ebifurai (エビフライ?), "fritto di gamberi".
  • Kishime (キシーメ?) è uno dei tre guerrieri bionici creati da Kochin. Ha la capacità di teletrasportarsi a brevi distanze e di emettere forti scariche elettriche attraverso le appendici delle sue braccia, simili a due lunghe fruste che conducono l'elettricità. Il suo nome deriva dalla parola giapponese kishimen (きしめん?), delle specie di tagliatelle in brodo simili al ramen.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

Il primo doppiaggio italiano del film, usato per l'uscita in VHS e per le trasmissioni TV precedenti al 2003, venne eseguito dalla Coop. Eddy Cortese e diretto da Fabrizio Mazzotta, con un cast differente da quello della serie TV. La terminologia venne mantenuta fedele alla versione italiana del manga, eccetto per il nome del drago Shenron, che fu chiamato "Sheron".

Il film venne ridoppiato nel 2003 dal cast italiano di Dragon Ball Z per la trasmissione in tre episodi (intitolati "Il malvagio dottor Willow", "L'uomo più forte del mondo" e "Una vittoria collettiva") su Italia 1 nella serie Dragon Ball: La saga. Il ridoppiaggio venne effettuato dalla Merak Film e diretto da Paolo Torrisi su dialoghi di Manuela Scaglione e Tullia Piredda in buona parte trascritti da quelli del primo doppiaggio. Tuttavia ci sono varie differenze in questo adattamento rispetto al precedente. Tra le principali:

  • la terminologia venne cambiata utilizzando quella dell'adattamento italiano della serie TV;
  • furono eliminati i riferimenti al nome delle montagne Tsurumai-Tsuburi;
  • alcuni dialoghi vennero modificati per eliminare riferimenti diretti alla morte;
  • vennero aggiunti "pensieri" e dialoghi di pura fantasia in scene dove i personaggi non parlano (inclusa la narrazione, che in realtà è presente solo nel finale);
  • due dialoghi fuori campo del dottor Kochin vengono invece pronunciati dal dottor Willow.

Il ridoppiaggio è stato poi utilizzato per le successive trasmissioni TV e per l'uscita in DVD.

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

VHS[modifica | modifica wikitesto]

L'edizione VHS del film venne prodotta da Dynamic Italia e distribuita da Terminal Video nel 1997. La VHS conteneva il film con il primo doppiaggio.

DVD[modifica | modifica wikitesto]

L'edizione DVD del film venne prodotta da Dynit e De Agostini, e distribuita da Terminal Video il 22 dicembre 2006. Poiché la versione italiana del film venne concessa da R.T.I., il DVD contiene esclusivamente il ridoppiaggio. Il master video del DVD è un semplice riversamento dalla precedente VHS.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

  • Lingua italiana in Dolby Digital 5.1;
  • Lingue in Dolby Digital 2.0: italiano e giapponese;
  • Sottotitoli in italiano;
  • Contenuti speciali:
    • Landscapes;
    • Schede personaggi.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]