Dragaggio (astronomia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In astronomia con dragaggio (in inglese dredge-up) ci si riferisce a un periodo dell'evoluzione di una stella nel quale la zona convettiva si estende in profondità fino a toccare gli strati in cui avvengono le reazioni di fusione. Di conseguenza i prodotti della fusione sono portati in superficie dai moti convettivi e appaiono nello spettro della stella.

Il primo dredge-up avviene quando una stella di sequenza principale entra nel ramo delle giganti rosse. Lo spettro della stella mostrerà traccia del processo di fusione dell'idrogeno: i rapporti 12C/13C e C/N diminuiranno e le abbondanze superficiali di litio e berillio possono ridursi.

Il secondo dredge-up avviene nelle stelle aventi una massa di 4 – 8 M. Quando l'elio si esaurisce nel nucleo stellare, i moti convettivi mescolano i prodotti del ciclo CNO[1]. Le conseguenze del secondo dredge up sono l'aumento delle abbondanze superficiali di 4He e 14N e una diminuzione di quelle di 12C e 16O[2].

Il terzo dredge-up avviene quando una stella massiccia entra nel ramo asintotico delle giganti in seguito all'innesco dell'elio. Questo dredge-up porta l'elio, il carbonio e i prodotti del processo S in superficie. Di conseguenza l'abbondanza del carbonio rispetto all'ossigeno aumenta e l'astro può diventare una stella al carbonio[2].

La nomenclatura dei dredge-up non fa riferimento a una sequenza temporale fra gli stessi, ma solo a caratteristiche evolutive e strutturali delle stelle. Ad esempio, una stella di massa media può andare incontro al primo e al terzo dredge-up, ma non al secondo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ D. L. Lambert, Observational Effects of Nucleosynthesis in Evolved Stars in Mike G. Edmunds and Roberto J. Terlevich (a cura di), Elements and the Cosmos, University of Cambridge, 1992, pp. 92-109, ISBN 0-521-41475-X.
  2. ^ a b Sun Kwok, The origin and evolution of planetary nebulae, Cambridge University Press, 2000, p. 199, ISBN 0-521-62313-8.