Draconettidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Draconettidae
Draconetta xenica.jpg
Draconetta xenica
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Famiglia Draconettidae

I Draconettidae sono una famiglia di pesci ossei marini dell'ordine Perciformes.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Sono presenti in tutti gli oceani (tranne l'Oceano Pacifico orientale) alle latitudini tropicali e subtropicali. Sono assenti dal mar Mediterraneo. Popolano tipicamente l'orlo della piattaforma continentale e il primo tratto della scarpata continentale, sia lungo le coste continentali o insulari che presso i seamounts. Tutte le specie sono considerate rare[1].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Sono piuttosto simili ai Callionymidae. Le pinne dorsali sono due, la prima, breve e triangolare, composta da tre raggi spinosi robusti, la seconda formata da raggi molli e più lunga. La pinna anale ha lunghezza simile alla seconda dorsale. Posseggono una robusta spina sull'opercolo e una sul subopercolo ma non sul preopercolo. Possiedono quattro narici e un'apertura branchiale ampia. Solo la parte anteriore della linea laterale è ben sviluppata, il resto dell'organo è rudimentale, infossato nella pelle[1].

Sono pesci di piccola taglia che raramente superano i 10 cm[2].

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Poco nota.

Specie[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Scheda da Fishbase. Vedi collegamenti esterni.
  2. ^ a b Lista delle specie da Fishbase. Vedi collegamenti esterni.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci