Dr. Slump & Arale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
bussola Disambiguazione – "Dr. Slump" rimanda qui. Se stai cercando il personaggio, vedi Senbee Norimaki.
Dr. Slump & Arale
manga
La copertina di un volume della serie
La copertina di un volume della serie
Titolo orig. Dr.スランプ
(Dr. Suranpu)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Akira Toriyama
Editore Shueisha
1ª edizione 19801984
Collanaed. Shōnen Jump
Tankōbon 18 (completa)
Editore it. Star Comics
1ª edizione it. 1996 – 1999
Volumi it. 28 (completa)
Target shōnen
Generi comico, fantascienza
Cronologia
  1. Dr. Slump & Arale
  2. Dr. Slump colpisce ancora
Il dr. Slump e Arale
What a mess Slump e Arale
serie TV anime
Titolo orig. Dr.スランプ アラレちゃん
(Dr. Slump & Arale-chan)
Autore Akira Toriyama
Regia Minoru Okazaki
Sceneggiatura
Studio Toei Animation
Musiche Shunsuke Kikuchi
Rete Fuji Television
1ª TV 8 aprile 1981 – 19 febbraio 1986
Episodi 243 (completa)
Reti it. Rete 4 (ep.1-51 prima visione), Italia 1 (ep.52-243 prima visione), Hiro (repliche da 8 dicembre 2008), Junior TV
1ª TV it. 1983 – 2006
Episodi it. 243 (completa)
Studio dopp. it.
Direzione dopp. it.
Generi comico, fantastico
What a mess Slump e Arale
serie TV anime
Titolo orig. ドクタースランプ
(Dr. Slump)
Autore Akira Toriyama
Regia Shigeyasu Yamauchi
Sceneggiatura Satoru Nishizono
Character design Shinji Koike
Animazione Shinji Koike
Studio Toei Animation
Musiche
Rete Fuji TV
1ª TV 26 novembre 199722 settembre 1999
Episodi 74 (completa)
Reti it. Italia 1 (prima visione), Hiro (repliche da 8 febbraio 2010), Italia Teen Television, Boing
1ª TV it. 2001 – 2002
Episodi it. 74 (completa)
Direzione dopp. it. Graziano Galoforo
Generi comico, fantascienza

Dr. Slump & Arale (Dr. スランプ, Dr. Suranpu?, Dr. Slump) è un manga scritto e disegnato da Akira Toriyama, da cui sono state tratte anche due serie anime. Il primo episodio del manga fu pubblicato in Giappone nel 1979 sulla rivista Shōnen Jump. Il successo fu immediato e nel 1981 viene prodotto anche l'anime e nel 1997 un remake.

Nel 1982 la serie vince lo Shogakukan Manga Award nella categoria manga shonen e shōjo[1], mentre nel 1984 esce l'ultimo episodio del manga.

Si tratta di un fumetto decisamente surreale, in cui gli umani convivono senza problemi con buffi animaletti antropomorfi, personificazioni di cose (montagne, colline...) e fenomeni naturali (il sole), versioni caricaturali di celebri personaggi della fantascienza giapponese e non solo. Le vicende degli abitanti del villaggio in cui è ambientata la storia spesso sfidano tutte le regole del senso comune, quando non della fisica o del fumetto stesso (non è raro assistere ad intrusioni dell'autore sotto forma di un robot caricato a molla, o a scene nelle quali le vignette non sono finite oppure dove i personaggi attraversano gli "spazi bianchi" fra di esse). Tipica la gag in cui i personaggi si soffermano ad osservare perplessi delle deiezioni animali "sorridenti" trovate per strada, e spesso le toccano col dito.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Capitoli di Dr. Slump & Arale, Episodi di Dr. Slump & Arale e Episodi di What a mess Slump e Arale.

Senbee Norimaki, noto anche con il soprannome di "Dr. Slump" (traducibile all'incirca come "dottor catastrofe"), è un inventore scapolo di 28 anni maniaco delle donne che abita nel piccolo paese di Penguin Village (il Villaggio Pinguino), situato sull'isola di Gengoro, agli antipodi del mondo di Dragon Ball. Egli crea un sacco di invenzioni più o meno utili ma quasi sempre bizzarre, la più importante delle quali è Arale, un robottino dall'aspetto di bambina. Arale è indistinguibile da una persona vera, al punto di soffrire persino di miopia, e per questo Senbee la spaccia per la sua sorellina tredicenne.

L'ingenuità di Arale, dovuta al fatto che ovviamente non conosce nulla del mondo esterno, unita alla sua incredibile forza fisica (implementata per errore dal dottore), saranno una fonte inesauribile di guai per Senbee e tutti gli abitanti del Villaggio Pinguino.

Con il passare del tempo la singolare famiglia si allargherà: in seguito a un viaggio nella preistoria, effettuato grazie alla macchina del tempo inventata da Senbee, i nostri porteranno a casa un uovo, creduto di dinosauro, da cui uscirà un esserino alato e asessuato che i due chiameranno Gacchan. Dopo molto tempo e una lunghissima serie di avventure strampalate, Senbee deciderà di chiedere in sposa la signorina Midori Yamabuki, la maestra della scuola in cui il dottore aveva mandato Arale a studiare e di cui era innamorato da sempre. I due avranno anche un figlio, Turbo, un neonato in possesso di incredibili capacità paranormali, donategli da alcuni alieni.

I personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Personaggi di Dr. Slump & Arale.

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Capitoli di Dr. Slump & Arale.

In Giappone il manga è stato pubblicato sulla rivista Shōnen Jump dal 1980 al 1984. In Italia è stato pubblicato integralmente da Star Comics sulla rivista monografica Mitico dal novembre 1996 al febbraio 1999 in un formato di 128 pagine invece dello standard di 192, che ha portato l'edizione italiana ad essere di 28 volumi invece dei 18 originali.

Una ristampa (pubblicata sempre sulla rivista Mitico) iniziata nel gennaio 2003 è stata interrotta nel maggio 2003 per scarse vendite. Per aprile 2015 è prevista la Perfect Edition di 15 volumi, sempre da parte dell'editore Star Comics.[2]

Il manga è stato pubblicato anche in:

Esiste anche un sequel della serie a colori in quattro volumi pubblicato in Italia in otto uscite dalla Star Comics con il titolo di Dr. Slump colpisce ancora, che vede la partecipazione di Toriyama soltanto in qualità di supervisore, mentre la sceneggiatura è affidata a Takao Koyama e i disegni a Katsuyoshi Nakatsuru. In questo seguito viene anche introdotto un nuovo personaggio, Karte, che si innamorerà di Arale.

Nel 2007 viene pubblicato sulle pagine di Shonen Jump uno spin-off della serie dal titolo Dr. Mashirito & Abale-chan, incentrato sulle avventure del figlio di Mashirito che dà vita ad un androide simile ad Arale di nome Abale. Il manga è stato disegnato in occasione dell'uscita del Dr. Slump DVD Box.

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Dr. Slump & Arale e Episodi di What a mess Slump e Arale.

Sono state tratte due serie di anime dal manga. La prima Dr. Slump & Arale-chan (Dr.スランプ アラレちゃん?) venne trasmessa dall'8 aprile 1981 al 19 febbraio 1986 (dove fu sostituito dall'anime di Dragon Ball) per un totale di 243 episodi. La seconda più breve Doctor Slump (ドクタースランプ?), nonché rifacimento della prima, venne trasmessa dal 26 novembre 1997 al 22 settembre 1999 e fu composta da soli 74 episodi. Oltre alla serie sono stati girati 11 film (9 ispirati alla prima serie e 1 alla seconda) e 6 speciali televisivi (5 ispirati alla prima serie, e 1 alla seconda).

In Italia la prima serie è stata trasmessa su Rete 4 con il titolo Il dr. Slump e Arale a partire dall'ottobre 1983. Doppiaggio a cura di CRC (Cooperativa Rinascita Cinematografica); direttore del doppiaggio Bruno Cattaneo. Furono doppiati solo 51 episodi più uno speciale, l'adattamento presentava alcuni cambi di nome (Midori Yamabuki diventa Miss Florinda, Peesuke Soramame diventa Pippo, Akane Kimidori diventa Naomi, Kinoko è Funghetto[3], Senbei viene chiamato solo con l'appellativo Dr. Slump) e talune semplificazioni culturali molto di uso all'epoca, non presentava tuttavia alcuna censura nei dialoghi.

Nel marzo 2001 venne trasmesso su Italia 1 il remake (cioè la seconda serie) intititolato What a mess Slump e Arale seguito qualche anno dopo da un nuovo adattamento della prima serie, comprendente anche gli episodi non adattati negli anni 80 (dal 52 al 243), doppiaggio a cura della Merak film, dialoghi di Luisella Sgammeglia, Ilaria Parini, Chiara Serafini, Pino Pirovano, Martino Consoli, Sergio Romanò, Maria Teresa Letizia; direzione del doppiaggio Graziano Galoforo. Entrambe le versioni subirono delle piccole censure nel parlato, in genere su situazioni tendenti all'erotico, ma sono stati ripristinati i nomi originali (fa solo eccezione Gacchan che diventa Manji e a cui le è stato cambiato anche il sesso), ed un minor uso di semplificazioni culturali.

In Italia, la serie è stata replicata da diverse emittenti locali e nazionali, come Junior Tv (con il vecchio adattamento e zero censure), dall'emittente satellitare Italia Teen Television (con il nuovo adattamento e tutte le censure nel parlato), l'emittente gratuita digitale Boing (l'adattamento Mediaset) e l'emittente digitale a pagamento Hiro (l'adattamento Mediaset).

L'anime è stato trasmesso anche su:

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Dr. Slump & Arale e Episodi di What a mess Slump e Arale.

Per la prima serie animata Dr. Slump & Arale sono stati realizzati 243 episodi trasmessi tra il 1981 e il 1986, e 5 speciali televisivi, di cui l'ultimo realizzato nel 1992.

La seconda serie animata, What a mess Slump e Arale è composta di 74 episodi trasmessi tra il 1997 e il 1999, e conta anche uno speciale televisivo, e un episodio sommario.

Sigle italiane[modifica | modifica wikitesto]

Ascolti Tv in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Nella replica del 2005 su Italia1, la vecchia serie, ha registrato uno share medio del 62%, limitatamente al target 4-7 anni.[4]

Doppiatori[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori giapponesi Doppiatori italiani
Personaggio 1ª serie 2ª serie Doppiatore (CRC) Doppiatore (Merak) Doppiatore (film)
Senbee Norimaki Kenji Utsumi Yusaku Yara Bruno Cattaneo Pietro Ubaldi Ambrogio Colombo
Arale Norimaki Mami Koyama Taeko Kawata Francesca Rossiello Patrizia Scianca Perla Liberatori
Gajira Norimaki Seiko Nakano Chie Sawaguchi Francesca Rossiello Stella Musy/Ilaria Latini
Turbo Norimaki Yuuko Mita
Midori Yamabuki Mariko Mukai Yuko Minaguchi Graziella Polesinanti Dania Cericola (1ª serie, 1ª voce)
Stefania Patruno (2ª serie)
Barbara De Bortoli
Atomino (Obotchaman) Mitsuko Horie Motoko Kumai Cinzia Massironi
Akane Kimidori Kazuko Sugiyama Hiroko Konishi Emanuela Pacotto Federica De Bortoli
Aoi Kimidori Naomi Jinbo Hiroko Emori Marina Thovez
Kon Kimidori Banjou Ginga Hideyuki Tanaka
Murasaki Kimidori Yuuko Mita
Taro Soramane Toshio Furukawa Shinichirou Ohta Alessio Cigliano Luca Bottale Stefano Crescentini
Pisuke Soramame Naomi Jinbo Megumi Urawa Alessio Cigliano Patrizia Mottola
Daniela Fava (1° serie, 2° voce)
Laura Latini
Kurikinton Soramame Kouji Totani Nobuaki Kanemitsu Bruno Cattaneo Oliviero Corbetta
Mame Soramame Yumi Nakatani
Tsururin Tsun Yuuko Mita Houko Kuwashima Tosawi Piovani
Tsukutsun Tsun Shigeru Chiba Ryoutarou Okiayu
Tsuruten Tsun Hiroshi Ohtake Kouji Yada Giorgio Piazza Riccardo Rovatti
Tsuntsunodanoteiyuugou Tsun Mitsuko Horie Michie Tomizawa
Gala (poliziotto basso nero) Isamu Tanonaka Nobuhiko Kazama Sandro Pellegrini Riccardo Lombardo
Pagos (poliziotto alto bianco) Masaharu Sato Michio Nakao Giorgio Locuratolo Riccardo Peroni Enzo Avolio
Gyaosu (capo polizia) Kouji Totani Bin Shimada Franco Latini Riccardo Rovatti
Suppaman Tessho Genda Toru Furuya Romano Malaspina Giorgio Bonino Davide Marzi
Dr. Mashirito Akio Nojima, Nachi Nozawa, Keiichi Noda Ryoutarou Okiayu Pino Locchi Claudio Moneta Pino Ammendola
Re Nikochan Hiroshi Ohtake Bin Shimada Sergio Tedesco Marco Balzarotti
Assistente Del Re Shigeru Chiba Ryou Horikawa Giorgio Locuratolo Diego Sabre

Errori edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

Nell'episodio 28 Addio, amico! della prima serie animata, giungono sulla Terra due alieni col volto coperto dalla tuta spaziale e con due alette sporgenti. La puntata è caratterizzata da un plot ingannevole con scene che lasciano intendere per tutto l'episodio che i due extraterrestri siano i genitori di Gacchan/Mangi, cosa oltretutto rafforzata nel titolo giapponese Addio Gacchan!! (さようなら ガッちゃん!! Sayounara Gacchan!!?), quando poi nel finale dell'episodio si scopre che gli alieni sono in realtà i genitori del cane Unchi (chiamato Astrubale nel ridoppiaggio Mediaset) trovato da Arale nella puntata precedente, ed il loro volto è quello di un cane.

Questo accadeva perché ogni volta che gli alieni facevano riferimento a loro figlio, venivano inquadrati sia Unchi che Gacchan senza che mai venisse pronunciato il nome, e lo spettatore era per forza di cose portato a credere ci si riferisse a Gacchan. Questo colpo di scena umoristico non è apprezzabile in entrambi i doppiaggi, in particolare in quello di Mediaset. In quello degli anni 80, il titolo "Arrivederci Unci" poteva rovinare il colpo di scena in partenza, mentre in quello Mediaset, ogni volta che vengono inquadrati i due pargoli, Senbei specifica ben 5 volte (cioè in tutte le scene che tentavano di confondere lo spettatore) che i genitori si stanno riferendo al cane, pronunciando sempre il suo nome, eliminando totalmente il mistero e il colpo di scena.

Tale errore non è invece presente nel rifacimento di questa puntata nel remake del 1997 (episodio 19 Il migliore amico dell'uomo / Addio amico) doppiato da Mediaset in precedenza.

Film[modifica | modifica wikitesto]

Sulla serie sono stati realizzati 11 film cinematografici.[5] I primi 9, realizzati tra il 1981 e il 1984 sono ispirati alla prima serie animata e sono stati tutti doppiati in italiano tra il 1996 e il 1999 e distribuiti in VHS da Dynamic Italia[6] con un cast differente dalle serie TV e con un adattamento molto fedele all'originale, mentre il 10° del 1999 è l'unico a far parte del remake. L'11° film è un cortometraggio ispirato allo spinoff Dr. Mashirito & Abale-chan, e proiettato con l'ottavo film di One Piece (One Piece: Un'amicizia oltre i confini del mare) nel 2007.

TV Special[modifica | modifica wikitesto]

Durante le trasmissioni delle due serie TV, sono stati realizzati degli speciali televisivi.[5] Dei sei riportati nella lista sottostante, i primi cinque, prodotti tra il 1981 e il 1992, sono ispirati alla prima serie animata, mentre il sesto prodotto nel 1998 è l'unico ad appartenere al remake, e rappresenta la prima apparizione del Dr. Mashirito (o Dr. Mashrit secondo la trascrizione anglofona) in quella serie.

Il primo episodio del secondo speciale Penguin mura SOS!! collocato tra le puntate 24 e 25 della prima serie, è stato trasmesso in Italia col titolo Allarme mostro!! (S.O.S. al villaggio "Pinguino" nel primo doppiaggio). Il quarto speciale Il ritorno del Dr. Slump & Arale Special, penultimo realizzato per la prima serie, rappresentava all'epoca il ritorno di Dr. Slump & Arale sugli schermi dopo ben quattro anni dalla sua conclusione.

Esiste infine anche un corto creato per educare i bambini al rispetto e alla conoscenza del codice stradale intitolato Dr. Slump & Arale-chan no kōtsū anzen (Dr.スランプアラレちゃんの交通安全?), una cosa del genere è stata fatta anche con l'anime di Dragon Ball.

Di seguito i titoli degli Special TV:[7]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giappone
1 Dr. Slump & Arale: Ayaya!? Tv Jack al Villaggio Pinguino
「Dr.スランプアラレちゃん あやや!?ペンギン村でテレビジャック」 - Dr. Slump & Arale-chan: Ayaya!? Penguin mura de Tv Jack
25 luglio 1981
2 Dr. Slump & Arale Special: Allarme mostro!![8] (S.O.S. al villaggio "Pinguino")[9] / Affari di cuore! / È tutto OK Orcha-kun
「Dr.スランプアラレちゃんスペシャル ペンギン村SOS!! / ハートで勝負! / なんでもOKオーチャくん」 - Dr. Slump & Arale-chan Special: Penguin mura SOS!! / Heart de shōbu! / Nandemo OK Ōcha-kun
7 ottobre 1981
3 Dr. Slump & Arale Special: Il leggendario eroe del Villaggio Pinguino
「Dr.スランプアラレちゃんスペシャル ペンギン村英雄伝説」 - Dr. Slump & Arale-chan Special: Penguin mura eiyū densetsu
2 gennaio 1982
4 Il ritorno del Dr. Slump & Arale Special
「帰ってきたDr.スランプアラレちゃんスペシャル」 - Kattekita Dr. Slump & Arale-chan Special
31 dicembre 1990
5 Dr. Slump & Arale: '92, speciale anno nuovo
「Dr.スランプ アラレちゃん '92お正月スペシャル」 - Dr. Slump & Arale-chan: '92 Oshōgatsu Special
3 gennaio 1992
6 Un robot vincente! L'apparizione del Dr. Mashirito, la nemesi / Vince il più veloce!? Penguin Grand Prix
「ドクタースランプ ロボット対決!宿敵ドクターマシリト登場 / キーンで優勝!?ペンギン・グランプリ」 - Robot taiketsu! Shukuteki Doctor Mashirito tōjō / Kīn de yūshō!? Penguin - Grand Prix
1º aprile 1998

Cross-over[modifica | modifica wikitesto]

In seguito alla conclusione del manga, i personaggi di Dr. Slump fecero un'apparizione cameo nel nuovo manga di Toriyama Dragon Ball, (capitoli 80-83, o volume 7 del manga). In questi capitoli di Dragon Ball Arale e Goku si alleano per sconfiggere il Generale Blue. Questo cross-over è ovviamente presente nell'omonima trasposizione animata (episodi 55-57). Arale fa anche una piccola apparizione cameo nel terzo film di Dragon Ball, Il torneo di Miifan.

I personaggi della serie appaiono anche in Dr. Slump colpisce ancora. Arale appare anche come personaggio giocabile del videogioco Dragon Ball Z: Budokai Tenkaichi 3, mentre Goku apparirà in un arco di episodi della serie remake di Arale (episodi 56-59), dove insieme alla bambina robot affrontano il Generale Blue e il Ninja Murasaki per il possesso delle sfere del drago, che in questo cross-over verranno usare per richiamare Shenron direttamente al Villaggio Pinguino. Per via di questi cameo, molti fan ritengono che le due serie siano ambientate nello stesso universo fittizio.

Cameo[modifica | modifica wikitesto]

Come in tutte le opere di Toriyama, anche in Dr. Slump & Arale sono presenti delle autocitazioni ai suoi precedenti fumetti, in questo caso a Wonder Island, la prima storia che il mangaka è riuscito a pubblicare. Qualche esempio:

  • A pagina 70 del primo volume dell'edizione italiana c'è una panoramica con tutti i rappresentanti dei circoli studenteschi. In mezzo ad essi c'è anche P-Man, il protagonista di Wonder Island (un uomo baffuto con gli occhiali da sole).
  • In una vignetta, sul pannello degli orari dell'autobus una delle destinazioni segnate è Wonder Island.
  • Sembei e Arale si recano a Wonder Island in un capitolo del manga (trasposto in anime come storia del primo film, e come episodio 11 nel remake), per cercare gli ingredienti adatti a realizzare una pozione d'amore.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 小学館漫画賞:歴代受賞者
  2. ^ Lucca 2014: Annunci Star Comics, AnimeClick.it.
  3. ^ C'è comunque da dire che "Kinoko" in giapponese significa proprio "Fungo", e con l'appellativo -chan usato su Kinoko in originale, effettivamente una traduzione ideale del nome può essere "funghetto".
  4. ^ http://www.consultarodari.org/slidesTV.ppt
  5. ^ a b (EN) Toei Animation: Dr. Slump -Arale- Film List
  6. ^ Dr. Slump Film
  7. ^ I titoli sotto riportati sono traduzioni letterali dell'originale, e quindi non ufficiali. Fa solo eccezione il primo episodio del secondo special "Allarme mostro!!" (S.O.S. al villaggio "Pinguino") trasmesso in Italia su Rete 4 col primo doppiaggio, e dalle reti Mediaset col secondo.
  8. ^ Titolo ufficiale dell'edizione italiana di Mediaset.
  9. ^ Titolo ufficiale del doppiaggio anni 80.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga