Dr. Demento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dr. Demento
Fotografia di Dr. Demento
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Musica demenziale
Outsider music
Periodo di attività 1974 – in attività
Album pubblicati 15
Sito web

Dr. Demento, nome d'arte di Barry Eugen Hansen (Minneapolis, 2 aprile 1941), è un disc jockey e musicologo statunitense.

È famoso per aver condotto una trasmissione radiofonica a suo nome dal 1974 e per le sue compilation di canzoni di musica demenziale di altri artisti.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizio[modifica | modifica wikitesto]

Hansen nasce a Minneapolis, in Minnesota, figlio di un pianista dilettante. Disse di aver inciso la sua prima raccolta all'età di dodici anni. Frequentò il Reed College a Portland, in Oregon, dove venne assunto come programmatore della KRRC nel 1960 e venne promosso a manager nel 1961. Si laureò nel 1963 e frequentò la UCLA, dove ottenne una laurea in folklore e in etnomusicologia.

Dopo la laurea, andò a vivere in una "grande casa su una collina" a Topanga Canyon con i membri della band Spirit. È stato anche brevemente con gli Spirit e con i Canned Heat e fu anche talent scout per la Speciality Records. Dopo lavorò anche per la Warner Bros. Records.

Hansen sposò Sue Hansen, una ex agente di traino della ferrovia Union Pacific, nel 1983.

The Dr. Demento Radio Show[modifica | modifica wikitesto]

Hansen creò il personaggio di Dr. Demento nel 1970 mentre lavorava alla stazione radio KPPC-FM a Pasadenia . Gli ascolti furono positivi alle canzoni anticonformiste di musica demenziale. Alla fine del 1971 si trasferì alla KMET di Los Angeles. Dal 1972 al 1983 creò uno show radiofonico di quattro ore.

Il suo show settimanale consisteva in due ore di musica demenziale, e durante gli anni 1978-1992 venne sindacato dalla Westwood One Radio Network. Il periodo alla Westwood One fece del suo show uno show famoso a livello nazionale. Dal 1992 al 2000, il suo show venne sindacato dalla One Radio Broadcasting. Nella metà degli anni settanta e nella metà degli anni novanta, Hansen continuò a fare trasmissioni radiofoniche dal vivo alla KMET e altre stazione radio della California. Hansen fece anche delle apparizioni televisive e apparve anche nel video della canzone Fish Heads dei Barnes & Barnes.

Lo show consisteva in un'ora di richieste d'ascolto e di canzoni scelte a caso. La seconda ora consisteva maggiormente in dei specifici argomenti (auto, sport, animali domestici, romanzi, film ecc...) con un buffo "Funny Five" conto alla rovescia dei brani più richiesti (nel 2008 il conto alla rovescia venne sostituito da una Top Ten mensile). Per la maggior parte della storia dello show, Hansen fece cinquantadue show settimanali ogni anno.

La sigla dello show era una versione strumentale di Pico and Sepulveda.

Influenze musicali[modifica | modifica wikitesto]

Dr. Demento è conosciuto soprattutto per aver scoperto e reso famoso l'allora poco conosciuto cantante americano "Weird Al" Yankovic. Iniziando nel 1976, Yankovic mandò al "dottore" alcune sue composizioni demenziali (es: School Cafeteria e Belvedere Cruising). Gli ascolti positivi lo indussero a comporre altri brani, tanto che ancora oggi Yancovic è uno dei più famosi cantanti di musica demenziale.

Altri artisti fecero delle canzoni trasmesse nelle radio del Dr. Demento, come Larry Groce (Junk Food Junkie del 1975) e Elmo and Patsy (Grandma Got Run Over by a Reindeer, 1979). Lo show aiutò anche molti brani di musica demenziale degli anni cinquanta e degli anni sessanta ad avere più successo, come Alley Oop degli Hollywood Argyles, The Battle of Kookamonga di Homer and Jethro, Monster Mash di Bobby "Boris" Pickett, Hello Muddah, Hello Fadduh (A Letter from Camp) di Allan Sherman, I Want My Baby Back di Jimmy Cross e They're Coming to Take Me Away Ha Haa! di Napoleon XIV. Hansen si interessò anche di canzoni demenziali degli anni quaranta, come Shaving Cream di Benny Bell. Introdusse anche alle nuove generazioni le bande musicali di Spike Jones, l'umorismo nero di Tom Lehrer e molte canzoni demenziali del caricaturista Stan Freberg degli anni cinquanta.

Un altro artista frequente nelle citazione del Dr. Demento fu Frank Zappa. Alla sua morte nel 1993, Hansen fece come tributo una puntata di due ore su di lui.

Dr. Demento oggi[modifica | modifica wikitesto]

Dalla metà del 1990, lo show cominciò a perdere ascolti, vittima dei consolidamenti dei media e di altri cambiamenti nell'industria radiofonica. In accordo con Hanses, lo show ebbe costantemente delle perdite di ascolti, e quindi, ristrutturarono la distribuzione dello show. Nel 2007 il "dottore" disse "La situazione finanziaria dello show sta andando in peggio e presto sarò incapace di continuarlo". Comunque lo show continuò a essere ancora trasmesso dopo questo annuncio.

The Dr. Demento Show è possibile ascoltarlo anche nel suo sito ufficiale. Molti archivi dal 1992 a oggi sono avviabili e lo sono anche alcuni archivi degli anni '70, ma non quelli dal 1978 al 1992 perché la Westwood One possiede ancora lo show.

Canzoni preferite[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine di ciascun anno del suo show, il Dr. Demento elenca la Top 25 di canzoni demenziali, chiamata la "Funny 25". La hit parade è basata sulle richieste, quindi è normale per le canzoni demenziali comparire in classifica per molti anni di fila. Nonostante questo, solo quattro artisti sono apparsi in cima alla classifica per due anni consecutivi con canzoni differenti (tranne per gli Ogden Edsl) e sono:

  • Ogden Edsl
    • 1982 - Dead Puppies
    • 1983 - Dead Puppies

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Compilation[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 51284460