Dover Patrol

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dover Patrol
La HMS Crusader, parte della Dover Patrol, entra in porto durante la guerra
La HMS Crusader, parte della Dover Patrol, entra in porto durante la guerra
Descrizione generale
Nazione Regno Unito Regno Unito
Servizio Royal Navy
Battaglie/guerre Prima guerra mondiale
Comandanti
Comandanti degni di nota Reginald Bacon

Dal sito firstworldwar.com

Voci su marine militari presenti su Wikipedia

La Dover Patrol è stata una squadra navale appartenente alla Royal Navy.

Nata con l'inizio della prima guerra mondiale, aveva base a Dover e a Dunkirk. Il suo nucleo iniziale del luglio 1914 fu formato da 12 cacciatorpediniere della classe Tribal ed alcuni obsoleti cacciatorpediniere di fine ottocento[1]. L'obbiettivo iniziale consisteva nell'evitare che gli U-Boot tedeschi entrassero nel Canale della Manica (costringendoli a raggiungere la Scozia passando per il Mare d'Irlanda) e di facilitare l'invio di rifornimenti diretto verso il fronte occidentale in Francia.

La Dover Patrol annoverava numerose tipologie di navi: incrociatori, monitori, dragamine, sottomarini, yacht armati, ecc.

Ebbe un ruolo fondamentale in numerose operazioni navali della grande guerra e tra queste quella del Raid di Zeebrugge nell'aprile 1918.

Tra i comandanti bisogna citare l'ammiraglio Reginald Bacon, che venne sostituito il 31 dicembre 1917 dal vice-ammiraglio Roger Keyes.

Nel luglio 1921 venne eretto un monumento a Leatercote Point vicino alla Baia di St. Margaret.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dover in the First World War - The Dover Patrol

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]