Douglas Costa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

2014-|Template:Ac Milan|0 (0)

Douglas Costa
Douglas costa.jpg
Dati biografici
Nome Douglas Costa de Souza
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 172 cm
Peso 64 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Sachtar Šachtar
Carriera
Giovanili
2001-2002
2002-2008
Novo Hamburgo Novo Hamburgo
Gremio Grêmio
Squadre di club1
2008-2010 Gremio Grêmio 28 (2)
2010-2014 Sachtar Šachtar 109 (23)
Nazionale
2009 Brasile Brasile U-20 15 (4)
Palmarès
 Campionato sudamericano di calcio Under-20
Oro Venezuela 2009
 Campionato mondiale di calcio Under-20
Argento Egitto 2009
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 28 novembre 2013

Douglas Costa de Souza (Sapucaia do Sul, 14 settembre 1990) è un calciatore brasiliano, centrocampista dello Shakhtar Donetsk.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Nel 2010 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1989 stilata da Don Balón.[1]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Classico trequartista brasiliano, mancino naturale, muove i primi passi nella sezione giovanile del Novo Hamburgo, prima di passare al Grêmio nel 2002. Esordisce in prima squadra il 4 ottobre 2008 nel match contro il Botafogo, andando subito in gol. Il 7 gennaio 2010 passa allo Shakhtar Donetsk, che lo pagò 5 milioni di dollari[2]. Con la sua nuova squadra vince il campionato 2009-2010 giocando 13 partite mettendo a segno 5 goal. Nella stagione successiva debutta anche in Champions League nell'1-0 casalingo contro l'FK Partizan. Segna il suo primo goal nella competizione il 28 settembre 2010, nella vittoria esterna contro lo Sporting Braga su calcio di rigore, siglando il definitivo 3-0. Il 17 gennaio 2012 il club comunica di aver raggiunto ufficialmente un accordo col giocatore per il rinnovo del contratto che lo lega allo Shakhtar Donetsk fino al 2016.[3]

Il 20 luglio 2014, dopo aver disputato ad Annecy una partita amichevole con il Lione, assieme a Fred, Dentinho, Alex Teixeira e Facundo Ferreyra, si è rifiutato di tornare in Ucraina[4], in quanto nell'est del paese si è aggravato il conflitto bellico sorto in seguito ad euromaidan tra l'esercito ucraino ed i separatisti filorussi a causa dell'abbattimento del volo di linea in servizio fra l'Aeroporto di Amsterdam-Schiphol, nei Paesi Bassi, e l'Aeroporto Internazionale di Kuala Lumpur, in Malesia, causando la morte di 298 persone.[5]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Con la selezione Under-20 del Brasile prende parte al Campionato di calcio sudamericano Under-20 2009 disputatosi in Venezuela, realizzando tre gol in 8 partite.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Šachtar: 2009-2010, 2010-2011, 2011-2012, 2012-2013, 2013-2014
Šachtar: 2010-2011, 2011-2012, 2012-2013
Šachtar: 2010, 2012, 2013

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Venezuela 2009

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Don Balon's list of the 100 best young players in the world, thespoiler.co.uk, 2 novembre 2010. URL consultato il 22 novembre 2011.
  2. ^ UFFICIALE: il brasiliano Douglas allo Shakhtar tuttomercatoweb.com, 7 gennaio 2010
  3. ^ UFFICIALE: rinnovo quinquennale per Douglas Costa con lo Shakhtar tuttomercatoweb.com, 17 gennaio 2012
  4. ^ Calcio, spariti sei giocatori dello Shakhtar: "In Ucraina non torniamo" in La Repubblica.it, 20 luglio 2014.
  5. ^ Un aereo di linea abbattuto in Ucraina, ilpost.it, 17 luglio 2014. URL consultato il 19 luglio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]