Dotti di Skene

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Dotti di Skene
Skenes gland.jpg
La figura non mostra i dotti ma evidenzia le ghiandole di Skene

Nell'anatomia femminile i dotti di Skene sono quei dotti che collegano le ghiandole di Skene alla vulva.

Patologia[modifica | modifica sorgente]

Quando si osserva l'uretrite cronica in combinazione con skenite si mostra rossore agli sbocchi di tali dotti.

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

Il nome lo si deve a colui che per primo descrisse le ghiandole relative, il ginecologo Scozzese Alexander Skene.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ A. J. C. Skene: The anatomy and pathology of two important glands of the female urethra. American journal of Obstetrics and Diseases of women and children, St. Louis, 1880, 265-270

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]