Doswellia kaltenbachi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Doswellia
Doswellia BW.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Sauropsida
Infraclasse Archosauromorpha
(clade) Archosauria
Genere Doswellia
Specie D. kaltenbachi

La doswellia (Doswellia kaltenbachi) è uno strano rettile estinto, lungo circa un metro e mezzo, vissuto nel Triassico superiore (circa 215 milioni di anni fa). I suoi resti sono stati ritrovati nella parte orientale degli Stati Uniti.

Un rettile enigmatico[modifica | modifica wikitesto]

Questo animale è generalmente classificato tra gli arcosauri, ma l’aspetto della doswellia non è simile a quello di nessun altro arcosauro. Il corpo era lungo e basso, provvisto di grandi placche dorsali protettive. Il cranio, imperfettamente conosciuto, era privo della tipica finestra temporale inferiore e possedeva denti sul palato, mentre la presenza di una finestra antorbitale non è confermata. Anche le ossa pelviche sono molto particolari, così come le costole dorsali. In sostanza, però, l’aspetto di questo bizzarro animale era vagamente simile a quello degli aetosauri, arcosauri erbivori del Triassico. Si ipotizza, però, che questo animale potesse nutrirsi di pesci o forse di insetti.

Imparentato con i coccodrilli?[modifica | modifica wikitesto]

I fossili finora rinvenuti, descritti nel 1980 da Weems, includono uno scheletro quasi completo e una serie di frammenti disarticolati; la classificazione di Doswellia rimane enigmatica, anche se alcuni paleontologi ritengono che potesse essere uno fra i più primitivi arcosauri crurotarsi (imparentati con i coccodrilli).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • An unusual newly discovered Archosauer from the Upper Triassic of Virginia USA, by R.E. Weems, in The Transactions of the American Philosophical Society, 70

(7): 1980.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]