Dossenheim

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dossenheim
comune
Dossenheim – Stemma
Localizzazione
Stato Germania Germania
Land Flag of Baden-Württemberg.svg Baden-Württemberg
Distretto Karlsruhe
Circondario Rhein-Neckar-Kreis
Territorio
Coordinate 49°26′57″N 8°40′20″E / 49.449167°N 8.672222°E49.449167; 8.672222 (Dossenheim)Coordinate: 49°26′57″N 8°40′20″E / 49.449167°N 8.672222°E49.449167; 8.672222 (Dossenheim)
Altitudine 153 m s.l.m.
Superficie 14,14 km²
Abitanti 12 688 (31-12-2011)
Densità 897,31 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 69215–69221
Prefisso 06221
Fuso orario UTC+1
Codice Destatis 08 2 26 012
Targa HD
Cartografia
Mappa di localizzazione: Germania
Dossenheim
Dossenheim
Dossenheim – Mappa
Sito istituzionale

Dossenheim è un comune tedesco di 12.668 abitanti, situato nel nord-est del land del Baden-Württemberg ed appartenente al circondario Reno-Neckar.

Geografia Fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Dossenheim è situato sulla Bergstraße, ai piedi dell'Odenwald nella Regione metropolitana Reno-Neckar. A ovest del territorio comunale inizia la Fossa Renana, dove si trova la località Schwabenheim; ad est invece i colli dell'Odenwald sono divisi in tre parti da tre ruscelli e dalle loro valli.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Primi insediamenti[modifica | modifica wikitesto]

La Bergstraße è stata un'area di insediamenti molto antichi; ai confini di Dossenheim sono state trovate tracce di presenza umana appartenenti già dal Paleolitico. La presenza stabile in questa area è invece dimostrata nel Neolitico da ritrovamenti di attrezzi agricoli e sepolture. Tracce più recenti risalenti all'età del bronzo e alla cultura di Hallstatt, così come alla cultura celtica e germanica, indicano una certa continuità abitativa sul territorio di Dossenheim. In seguito, ai tempi dell'occupazione romana della zona, si sviluppa da nord a sud ai piedi dei rilievi dell'Odenwald la platea montium che viene oggi chiamata Bergstraße in lingua tedesca. Nella zona dell'odierna Schwabenheim sono state rinvenute le fondamenta di una villa rustica che si trovava all'interno del limes germanico-retico ed era posta sotto la protezione del forte di Neuenheim. Nella vicina Lopudonum, oggi Ladenburg, si trovava un importante centro amministrativo dell'impero. A seguito della progressivo indebolimento del potere romano, la zona fu occupata dagli alemanni dal terzo secolo d.C.. Di queste tribù germaniche rimangono solo poche tracce.

Periodo germanico[modifica | modifica wikitesto]

Con l'arrivo dei germani dalla fine del quinto secolo inizia propriamente la storia della Dossenheim attuale. Uno dei primi ritrovamenti relativo a questo periodo è il Dossenheimer Schädel, il teschio di Dossenheim, appartenente ad una delle 520 sepolture femminili che che presenta deformazioni rituali. Il centro dell'abitato più antico è sito alla fine della valle del ruscello Mühlbach, dove ci si poteva facilmente rifornire di acqua e si era relativamente difesi. Da qui inoltre si poteva fuggire facilmente nel bosco in caso di situazioni di pericolo, che forniva in aggiunta una importante risorsa di cibo. I pendii circostanti furono utilizzati inoltre per la viticoltura. Le circostanze topografiche favorirono così lo svilupparsi del primo agglomerato urbano.

Appartenenza all'abbazia di Lorsch[modifica | modifica wikitesto]

La prima menzione scritta dell'abitato risale al 766 nel codice di Lorsch, per la vendita di un vigneto sito in Dossenheim all'abbazia di Lorsch e che fu registrata dal monaco Segwin. Il nome del luogo variò da documento a documento fino ai tempi moderni; è citato come Tossenheim (786), Dohssenheim (1033), Tussenheim (1273), Dosanaw (1504). Ricercatori sono sono in disaccordo sull'origine della denominazione del luogo, se si riferisca al nome di una persona ("Heim des Dosso", "casa di Dosso"), oppure all'antica denominazione della parola "pini" ("Dossen"). Tra il 766 ed l'877 furono registrati in totale 41 trasferimenti di proprietà a Dossenheim per Lorsch, di cui 23 vigneti. Le località circostanti Schwabenheim, Handschuhsheim, Ladenburg e Schriesheim sono state citate per un totale di 760 volte. Inoltre l'insediamento agricolo di Schwabenheim è stato citato 763 volte; 794 volte trova citazione invece una Basilica, probabilmente situata nella zona della chiesa evangelica di Dossenheim attuale.

Dominio di Schauenburg[modifica | modifica wikitesto]

L'abbazia di Lorsch sviluppò fino all'alto medioevo una significativa influenza sui territori nei pressi del Neckar. All'interno dei possedimenti dell'abbazia, Dossenheim era annoverato al dominio di Schauenburg, la cui sede si trovava a sud est degli Ölbergs. Inoltre è molto probabile che tale sede fosse precedentemente locata sul Kronenburg; la ripartizione precisa di queste zone è in gran parte sconosciuta; probabilmente sono esistiti due borghi contemporaneamente in questo periodo di tempo. Un altro borgo esistente sui territori di Dossenheim è Schwabeck; era situato sul Neckar, presso l'odierna località Schwabenheim. Tracce di questo insediamento si trovano con difficoltà, essendo stato distrutto nel XVI secolo da una serie di inondazioni. In alcuni abitanti riemerge più volte il nome von Schwabenheim, imparentato con i Signori di Handschuhsheim.

Gemellaggio[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


Stemma del circondario Rhein-Neckar-Kreis Città e comuni del circondario Rhein-Neckar-Kreis Stemma del Baden-Württemberg

Città:   Eberbach · Eppelheim · Hemsbach · Hockenheim · Ladenburg · Leimen · Neckarbischofsheim · Neckargemünd · Rauenberg · Schönau · Schriesheim · Schwetzingen · Sinsheim · Waibstadt · Walldorf · Weinheim · Wiesloch
Comuni:   Altlußheim · Angelbachtal · Bammental · Brühl · Dielheim · Dossenheim · Edingen-Neckarhausen · Epfenbach · Eschelbronn · Gaiberg · Heddesbach · Heddesheim · Heiligkreuzsteinach · Helmstadt-Bargen · Hirschberg an der Bergstraße · Ilvesheim · Ketsch · Laudenbach · Lobbach · Malsch · Mauer · Meckesheim · Mühlhausen · Neidenstein · Neulußheim · Nußloch · Oftersheim · Plankstadt · Reichartshausen · Reilingen · Sandhausen · Schönbrunn · Spechbach · St. Leon-Rot · Wiesenbach · Wilhelmsfeld · Zuzenhausen

Controllo di autorità GND: 4012832-5
Germania Portale Germania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Germania