Doraemon: Nobita to midori no kyojinden

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Doraemon: Nobita to midori no kyojinden
Doraemon film 2008.jpg
Titolo originale ドラえもん のび太と緑の巨人伝
Lingua originale Giapponese
Paese di produzione Giappone
Anno 2008
Durata 112 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere animazione
Regia Ayumu Watanabe
Soggetto Fujiko Fujio
Sceneggiatura Nashiwa Kanarate
Produttore Kyohito Arushin
Casa di produzione Shin Ei Animation, Shogakukan, TV Asahi
Art director Minoru Nishida, Shinji Kawaai
Animatori hizue Kaneko
Fotografia Katsuyoshi Kishi
Montaggio Toshihiko Kojima
Musiche Kan Sawada
Doppiatori originali

Doraemon: Nobita to midori no kyojinden (ドラえもん のび太と緑の巨人伝?), anche conosciuto come Doraemon The Future 2008, è il ventottesimo film d'animazione di Doraemon. Il film è stato distribuito nelle sale giapponesi l'8 marzo 2008.

la storia del film è basata su dei fumetti pubblicati nel ventiseiesimo volume del manga ("Forest is living") e nel trentatreesimo ("Goodbye Ki-bō"). Benché il film non sia un remake, il personaggio di Ki-bō era già apparso nel film del 1992 Doraemon: Il Regno delle Nuvole. Il nome Ki-bō deriva dalle parole "Ki" (?) che significa "albero", e "Bō" (?) che significa "ragazzo". Inoltre la parola Ki-bō proviene da "Kibō" (希望?), che vuol dire "speranza". Lo slogan del film è "僕らの希望が未来を動かす" (la nostra speranza muove il futuro), che è un riferimento al personaggio di Ki-bō.

Il film è stato adattato in un manga pubblicato sui numeri di febbraio e marzo di CoroCoro Comic, e successivamente pubblicato nel venticinquesimo tankōbon della serie Doraemon, che poteva essere comprato nei cinema. Due giorni dopo l'uscita del film nei cinema è stato pubblicato anche il videogioco per Nintendo DS Doraemon: Nobita to midori no kyojinden DS.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nobita trova una piccola piantina abbandonata in un'area abbandonata, e decide di portarla a casa. Tuttavia sua madre chiede a Nobita di non piantarla nel giardino di casa, perché non avrebbe lo spazio necessario per crescere. A questo punto, il ragazzo chiede aiuto a Doraemon che utilizza uno speciale gadget tecnologico che permette alle pinate di potersi muovere liberamente senza dover piantare le proprie radici nel terreno. Battezzato "Ki-bo", la piccola creatura verde trascorre tranquillamente i propri giorni giocando con Nobita ed i suoi amici, fino al giorno in cui l'intero gruppo non viene improvvisamente trasportato su un altro pianeta governato da una società di esseri vegetali. Doraemon e gli altri, qui scopriranno che gli essere vegetali vogliono portare via dalla Terra tutte le piante, perché trattate troppo male dall'umanità. Doraemon e Nobita dovranno fare di tutto per salvare la Terra.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

Sigla di apertura
  • Yume o Kanaete Doraemon (夢をかなえてドラえもん?) cantata da MAO
Sigla di chiusura

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]