Doot-Doot

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Doot-Doot
Artista Freur
Tipo album Studio
Pubblicazione 1983
Durata 39 min : 27 s
Dischi 1
Tracce 10
Genere Synth pop[1]
New wave[1]
Punk rock[1]
Etichetta CBS
Produttore Alex Burak (tracce 1 e 11)
John Hudson (altre tracce)
Registrazione studi The Point, Ridge Far, Jam, Abbey Road, Mayfair
Formati LP, CD
Freur - cronologia
Album precedente
Album successivo
(1986)
Singoli
  1. Doot-Doot/Hold Me Mother
    Pubblicato: 1983 (7" e 12")
  2. Runaway/You're a Hoover
    Pubblicato: 1983
  3. Matters of the Heart/You're a Hoover
    Pubblicato: 1983
  4. Riders in the Night/Innocence
    Pubblicato: 1984 (7" e 12")

Doot-Doot è l'album d'esordio del gruppo musicale britannico Freur, pubblicato dall'etichetta discografica CBS su LP nel 1983, anticipato dal singolo omonimo[1].

Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Allmusic 3/5 stelle[1]

L'album è stato promosso soprattutto dal grande successo del singolo Doot-Doot.

Nel 2000 è stato ristampato su CD per il mercato europeo dalle etichette Rewind e Columbia, con l'aggiunta come bonus track delle versioni provenienti dal singolo 12" di Doot-Doot e del suo lato B Hold Me Mother[1].

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Testi e musiche di: Karl Hyde, Rick Smith, Alfie Thomas[2].
LP (catalogo CBS 25522)
Lato A

  1. Doot-Doot – 4:03
  2. Runaway – 4:03
  3. Riders in the Night – 5:37
  4. Theme from the Film of the Same Name – 3:24
  5. Tender Surrender – 3:00

Lato B

  1. Matters of the Heart – 4:01
  2. My Room – 3:23
  3. Whispering – 4:07
  4. Steam Machine – 2:56
  5. All Too Much – 4:53

CD - 2000 (catalogo COLUMBIA 498247 2)

  1. Doot-Doot (versione estesa 12" mix) – 6:05
  2. Hold Me Mother (versione estesa 12" mix) – 5:47

Durata totale 50:19 [3]

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Gruppo[modifica | modifica sorgente]

  • Karl Hyde - voce, chitarre
  • Richard David 'Rick' Smith - tastiere
  • Alfred John 'Alfie' Thomas - basso, tastiere
  • Bryn Burrows - tamburi
  • John Warwicker - tastiere

Altri musicisti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f (EN) Stephen Thomas Erlewine, Recensione e scheda album in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 17 marzo 2014.
  2. ^ Autori e compositori, ISWC.
  3. ^ Durate dei brani effettive ricavate direttamente dal supporto CD, diverse da quelle stampate su libretto e copertine ufficiali.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica