Dongo (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Dongo
comune
Dongo – Stemma
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Como-Stemma.png Como
Sindaco Mauro Robba (lista civica Uniti per Dongo) dall'8-6-2009
Territorio
Coordinate 46°08′00″N 9°17′00″E / 46.133333°N 9.283333°E46.133333; 9.283333 (Dongo)Coordinate: 46°08′00″N 9°17′00″E / 46.133333°N 9.283333°E46.133333; 9.283333 (Dongo)
Altitudine 208 m s.l.m.
Superficie 7,52 km²
Abitanti 3 491[1] (31-12-2010)
Densità 464,23 ab./km²
Frazioni Mossanzonico
Comuni confinanti Garzeno, Gravedona ed Uniti, Musso, Pianello del Lario, Stazzona
Altre informazioni
Cod. postale 22014
Prefisso 0344
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 013090
Cod. catastale D341
Targa CO
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti donghesi
Patrono santo Stefano
Giorno festivo 26 dicembre
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Dongo
Posizione del comune di Dongo all'interno della provincia di Como
Posizione del comune di Dongo all'interno della provincia di Como
Sito istituzionale

Dongo (Dung in dialetto laghée[2], pronuncia fonetica IPA: /ˈduːŋk/), è un comune italiano di 3.471 abitanti della provincia di Como in Lombardia. Il nome deriva dal latino "aduncum".[senza fonte] È sito sulla costa nord-occidentale del Lago di Como presso la foce del torrente Albano.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Il paese di Dongo sorge alla foce del torrente Albano, lungo il tracciato dell'Antica Via Regina; Dongo si trova anche sull'antico percorso che, attraverso il Passo San Jorio, collega il lago di Como alla Val Mesolcina.

Storia[modifica | modifica sorgente]

All'altezza della Piazzetta Rubini venne catturato dai partigiani Benito Mussolini il 27 aprile 1945 in fuga da Milano verso la Valtellina; fu ucciso nella frazione di Giulino nel comune di Tremezzina (oggi Mezzegra), il giorno seguente.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Morte di Mussolini.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Per la storia della diffusione della fede cattolica e degli edifici sacri vedi anche[3]

Architettura religiosa[modifica | modifica sorgente]

Architettura civile[modifica | modifica sorgente]

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[4]

Persone legate a Dongo[modifica | modifica sorgente]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 252.
  3. ^ Caprioli et alii, 1986, 45, 83, 123, 127, 129, 132, 176, 177, 178, 185, 212, 240, 269.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Adriano Caprioli, Antonio Rimoldi, Luciano Vaccaro (a cura di), Diocesi di Como, Editrice La Scuola, Brescia 1986.