Don Giovanni e Lucrezia Borgia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Don Giovanni e Lucrezia Borgia
DonJuanPoster2.jpg
locandina del film in lingua originale
Titolo originale Don Juan
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1926
Durata 111 min
Colore colore
Audio muto / effetti sonori e colonna sonora Vitaphone
Rapporto 1,33 : 1
Genere avventura
Regia Alan Crosland
Soggetto dal poema di Lord Byron
Sceneggiatura Bess Meredyth

Titoli: Maude Fulton, Walter Anthony

Casa di produzione Warner Bros
Fotografia Byron Haskin (non accreditato)
Montaggio Harold McCord (non accreditato)
Effetti speciali Harry Redmond Sr. (non accreditato)
Musiche William Axt (non accreditato)
Scenografia Ben Carré
Interpreti e personaggi

Don Giovanni e Lucrezia Borgia (Don Juan) è un film del 1926 diretto da Alan Crosland e distribuito dalla Warner Brothers. Il film è ispirato al personaggio «Don Giovanni» da una satira di George Gordon Byron.

È stato il primo film muto ad essere accompagnato da una colonna sonora (seppure composta da sola musica, senza dialoghi e rumori) realizzata con il sistema Vitaphone.[1] Il regista Alan Crosland firmerà anche la regia di Il cantante di jazz, considerato il primo film sonoro della storia del cinema.

Memorabile la sequenza del duello tra Don Giovanni e Giano Donati, per l'ardito ed estroso montaggio.[2] Questo film, inoltre, detiene il seguente record: i protagonisti si baciano ben 127 volte.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Don Giovanni, recatosi a Roma, s'innamora di Adriana Della Varnese, ma la relazione è ostacolata dalla gelosa Lucrezia Borgia, che li fa arrestare ed imprigionare a Castel Sant'Angelo.

Don Giovanni riesce però a scappare e libera Adriana, con la quale riesce a fuggire in Spagna.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla Warner Bros.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Warner Bros., il film uscì nelle sale cinematografiche USA il 19 febbraio 1927. L'anno prima, il 6 agosto 1926, era stato presentato in anteprima al Warners Theatre di New York.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ MyMovies.it
  2. ^ FilmTv.it

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Cinema grande storia illustrata, ed. Istituto Geografico De Agostini, 1980

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema