Don't Let Me Down

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Don't Let Me Down
Artista The Beatles
Tipo album Singolo
Pubblicazione 1969
Durata 3 min : 35 s
Genere Rock
Etichetta Apple Records
The Beatles - cronologia
Singolo precedente

Don't Let Me Down è una canzone dei Beatles scritta da John Lennon (accreditata a Lennon/McCartney), pubblicata nel 1969 come Lato B del singolo contenente Get Back sul Lato A.

Origine e storia del brano[modifica | modifica wikitesto]

È una struggente canzone d'amore, dedicata a Yoko Ono, considerata un capolavoro minore. Il brano fu registrato durante le sessione di prova per il progetto multimediale denominato, inizialmente "Get Back" e poi abbandonato incompiuto, anche se poi, sorprendentemente, Phil Spector, il produttore a cui fu affidato il compito di ripescare i nastri per riassemblarli, non inserì la canzone nell'album[1] che vedrà le stampe con il titolo di Let It Be.

Restò memorabile, comunque, la performance di "Don't Let Me Down" effettuata dal vivo sul tetto della Apple il giorno 30 gennaio del 1969. Questa canzone, come molte altre dei Beatles, è usata come sottofondo nella serie Rebelde Way.

Registrazioni e pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Multiple versioni di "Don't Let Me Down" furono registrate durante la tumultuosa sessione di registrazione Get Back (Let It Be).

  • La versione registrata il 28 gennaio 1969 fu distribuita come Lato B assieme a "Get Back", registrata anch'essa lo stesso giorno.[2]
  • Nel 1970 la versione Lato B fu inclusa nella compilation Hey Jude distribuita inizialmente in USA.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mark Lewisohn, The Beatles Recording Sessions, 1988, pp. 196, 199.
  2. ^ Mark Lewisohn, The Beatles Recording Sessions, New York, Harmony Books, 1988, p. 168, ISBN 0-517-57066-1.
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock