Dominique Manotti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dominique Manotti nel 2006

Dominique Manotti (Parigi, 1942) è una scrittrice francese, autrice di romanzi noir.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Specialista di storia economica moderna e contemporanea, ha insegnato questa disciplina al liceo e all'università Paris VIII.

Militante politica fin dall'adolescenza, nel periodo della guerra d'Algeria, nel corso degli anni sessanta e settanta ha militato in movimenti e sindacati marxisti e rivoluzionari.[1]

Si è dedicata alla scrittura tardivamente, a cinquant'anni, non tanto per vocazione, quanto per disillusione.[1] Ha trasposto la sua esperienza professionale di storica, il suo metodo di pensiero e lavoro e la sua passione politica in romanzi polizieschi noir, nei quali ha raccontato la fine delle speranze di trasformazione della società coltivate dalla sua generazione, dedicandosi in particolare agli anni ottanta e ai primi anni novanta, l'epoca del presidente François Mitterrand.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (FR) Sito ufficiale - Biografia. URL consultato il 14-10-2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 79137370 LCCN: nb99162046