Dominique Aury

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Dominique Aury, pseudonimo di Anne Desclos (Rochefort-sur-Mer, 23 settembre 1907Corbeil-Essonnes, 27 aprile 1998), è stata una scrittrice francese. È conosciutissima, sotto lo pseudonimo di Pauline Réage, come autrice del romanzo Histoire d'O, pubblicato nel 1954.

Allevata in Bretagna dalla nonna, studia al Lycée Fénelon a Parigi. È poi la prima donna ammessa in "khâgne" (classe preparatoria letteraria) al Lycée Condorcet. Conduce studi di inglese alla Sorbona. Suo padre, egli stesso agrégé d'inglese, le presenta Jean Paulhan (Nîmes, 2 dicembre 1884 - Parigi 9 ottobre 1968), direttore della prestigiosa Nouvelle Revue Française (NRF). Durante la guerra - nella Resistenza ella amava la fratellanza, il pericolo e il disprezzo della morte - presenta una Anthologie de la poésie religieuse française ("Antologia della poesia religiosa francese", 1943).

Lavorando con Paulhan, più anziano di lei di vent'anni, Dominique Aury s'innamora. Dopo la guerra, Aury traduce diversi autori anglosassoni come Evelyn Waugh o Francis Scott Fitzgerald.

Verso l'età di quarant'anni, sentendo che il suo amante si stava allontanando da lei, e in reazione a un'osservazione da lui fatta, «le donne non possono scrivere romanzi erotici», Dominique Aury scrive Histoire d'O che viene rifiutato dall suo editore Gallimard, permettendo così al giovane editore Jean-Jacques Pauvert di pubblicare uno dei suoi primi best-seller.

Dominique Aury continuerà la sua carriera come segretaria generale della NRF a fianco di Paulhan, poi di Marcel Arland e di Georges Lambrichs, e lavorerà anche con André Gide alla rivista L'Arche. Il suo libro Lecture pour tous vincerà il premio della critica nel 1956. Dominique Aury parteciperà a numerose giurie letterarie e riceverà la Legion d'Onore.

Nel 1994, in un'intervista al New Yorker, ammette infine ufficialmente di essere stata l'autrice misteriosa di Histoire d'O (romanzo che si era all'inizio cercato di attribuire a Jean Paulhan, a André Malraux o a Henry de Montherlant). Lei spiega di aver scelto il suo pseudonimo in omaggio a Paolina Borghese e a Pauline Roland. Altri lettori hanno spiegato che 'Pauline Réage' era l'anagramma di 'Égérie ("Egeria") Paulan'.

Ha avuto un figlio da un breve matrimonio.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Dominique Aury: La vie secrète de l'auteur d'Histoire d'O, Angie David, Editions Léo Scheer, 2006 ISBN 2-7561-0030-7
  • Natalia Aspesi, Nessuna sfumatura di grigio, la Repubblica, 16 marzo 2013 pag. 53

Controllo di autorità VIAF: 103211211 LCCN: n79058378