Dominick Kumbela

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Domi Kumbela
Kumbela, Dominik RWA 09-10 WP.JPG
Dati biografici
Nazionalità RD del Congo RD del Congo
Altezza 172 cm
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra E. Braunschweig E. Braunschweig
Carriera
Squadre di club1
2001-2002 Pirmasens Pirmasens 7 (1)
2003-2005 Kaiserslautern II Kaiserslautern II 23 (1)
2006-2007 Rot-Weiss Erfurt Rot-Weiß Erfurt 53 (17)
2008 E. Braunschweig E. Braunschweig 14 (2)
2008-2009 Paderborn 07 Paderborn 07 30 (8)
2009 Rot Weiss Ahlen Rot Weiss Ahlen 6 (0)
2010- E. Braunschweig E. Braunschweig 116 (53)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 26 aprile 2013

Domi Kumbela, detto Dominick (Kinshasa, 20 aprile 1984), è un calciatore della Repubblica Democratica del Congo, attaccante dell'Eintracht Braunschweig.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Kumbela ha iniziato la sua carriera da professionista con le riserve del Kaiserslautern. Nel 2005 la società rescinde il contratto per uso di cannabis[1] e il giocatore si è accasato al Rot-Weiß Erfurt, in Regionalliga Nord. È stato licenziato nel 2007 a causa di un'accusa di percosse dopo una rissa in un night club, e fu condannato alla libertà vigilata e una multa di 16.000 Euro.[2] In seguito gioco nell'Eintracht Braunschweig e nel Paderborn 07. Dopo la scadenza del contratto con quest'ultima[3], si accasò al Rot Weiss Ahlen. Ma, dopo sei mesi, tornò a Braunschweig.[4][5]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Individuale[modifica | modifica sorgente]

2010-2011 (19 reti)
2012-2013 (19 reti)
  • Personaggio sportivo dell'anno per la Germania del Nord (Nordsportler des Jahres): 2011

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (DE) Kündigung nach Drogenfällen bei FCK-Amateuren, faz.net.
  2. ^ (DE) Dominick Kumbela trifft auf Ex-Verein Rot-Weiß Erfurt, thueringer-allgemeine.de.
  3. ^ (DE) SCP und Kumbela gehen getrennte Wege.
  4. ^ (DE) Kumbela zurück bei Eintracht Braunschweig, eintracht.com.
  5. ^ (DE) Kumbela kehrt zurück, transfermarkt.de.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]