Domenico Mazzocchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Domenico Mazzocchi (Civita Castellana, 8 novembre 1592 batt. – Roma, 21 gennaio 1665) è stato un compositore italiano del periodo barocco, autore di mottetti, madrigali, opere e oratori.


Fu al servizio di potenti aristocratici, come il cardinale Ippolito Aldobrandini, la famiglia Borghese, il cardinale Odoardo Farnese e il cardinale Maffeo Barberini, poi eletto al soglio pontificio col nome di Urbano VIII.

Mazzocchi fu il primo ad usare il semitono enarmonico ed i segni del crescere, del diminuire, del piano e del forte, adottati ben presto da tutti i compositori di musica sacra.

Il fratello minore, Virgilio Mazzocchi, fu per qualche tempo suo allievo ed ebbe una brillantissima carriera musicale.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Elenco (incompleto) delle opere realizzate da Domenico Mazzocchi

  • Sacrae Concertationes
  • Nasceris, Alme Puer
  • La Madalena ricorre alle lagrime
  • Cura che di timor ti nutri
  • In braccio a Cristo, a gli angeli, a Maria
  • Lagrime amare
  • Lamentum Matris Euryali
  • Fin dal monte Sion
  • Spoglie che fosti
  • Voi, voi rubaste il core
  • La catena d'Adone (1626)
  • Dido Furens (1638)
  • Nisus et Euryalus (1638)
  • Da tutti gli horologi si cava moralità (1640)
  • Dunque ove tu Signor (1640)
  • Homai le luci erranti (1640)

Controllo di autorità VIAF: 5118326 LCCN: n85301299