Domenico Di Cecco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Domenico Di Cecco
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 177 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Virtus Lanciano Virtus Lanciano
Carriera
Squadre di club1
2000-2003 Giulianova Giulianova 80 (2)
2003-2006 Chieti Chieti 91 (3)
2006-2009 Avellino Avellino 105 (1)[1]
2009-2011 Virtus Lanciano Virtus Lanciano 55 (5)
2011-2012 Barletta Barletta 21 (0)
2012- Virtus Lanciano Virtus Lanciano 44 (4)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 27 ottobre 2013

Domenico Di Cecco (Lanciano, 20 maggio 1983) è un calciatore italiano, centrocampista del Lanciano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nel Giulianova, si trasferisce successivamente nel Chieti.

Nel 2002 esordisce tra i professionisti nel Chieti in Serie C1, disputando 7 partite nella stagione 2002-2003. Il secondo anno al Chieti si conclude con 8 presenze, mentre nelle due successive stagioni diventa titolare con 31 presenze nel 2004-2005 (più due nei play-out) e 32 nella sua ultima stagione a Chieti, al termine della quale arriva la retrocessione diretta in Serie C2.

Nella stagione 2006-2007 passa all'Avellino dove a fine stagione vincerà i play-off dopo aver battuto in semifinale il Taranto e in finale il Foggia.[2]

Nella Serie B 2007-2008 Di Cecco totalizzerà 36 presenze, e la sua squadra verrà retrocessa a fine stagione. Con il fallimento del Messina, l'Avellino verrà però ripescato in Serie B.[3]

Dopo essere passato dal ChievoVerona, con il quale comunque non ha raccolto alcuna presenza, ritorna in prestito all'Avellino.[4]

Nel 2009 il ChievoVerona lo cede in prestito al Virtus Lanciano. Qui nel campionato di Lega Pro Prima Divisione gioca 27 partite.

L'anno seguente il Lanciano acquista a titolo definitivo il calciatore dalla società scaligera.[5]

Il 30 agosto 2011 si trasferisce in prestito al Barletta, in Prima Divisione Lega Pro.[6], e l'anno seguente torna a far parte dell'organico della Virtus Lanciano, che prende parte alla Serie B.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 109 (1) se si comprendono anche i play-off.
  2. ^ Avellino e Pisa promosse in serie B Foggia e Monza k.o., Corriere della Sera.it, 18 giugno 2007. URL consultato il 13 febbraio 2012.
  3. ^ Serie B, Avellino ripescato, La Gazzetta dello Sport.it, 25 luglio 2008. URL consultato il 13 febbraio 2012.
  4. ^ Ecco la nuova Salernitana, Di Cecco all'Avellino, La Repubblica.it, 13 agosto 2008. URL consultato il 13 febbraio 2012.
  5. ^ UFFICIALE: Chievo, rinnovate tre comproprietà. Di Cecco al Lanciano, Tuttomercatoweb.com, 25 giugno 2010. URL consultato il 13 febbraio 2012.
  6. ^ Di Cecco al Barletta, ssbarletta.com. URL consultato il 13 febbraio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]